Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere un montalatte elettrico

Come scegliere un montalatte elettrico

Come scegliere un montalatte elettrico
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 7 mesi ago

Il montalatte elettrico è un pratico strumento per mezzo del quale è possibile trasformare il latte, freddo o caldo, in una gustosa schiuma che sarà in grado di fare la differenza qualora intendiate preparare caffè macchiati, cappuccini o altre bevande simili in relazione a cui viene previsto l’utilizzo del latte.

Tale versione dell’apparecchio risulta indubbiamente più pratica ed immediata della stragrande maggioranza di varianti manuali disponibili sul mercato, tenendo in considerazione il fatto che queste ultime richiedono una maggiore attenzione dell’utente affinché si possano ottenere risultati soddisfacenti.

Quali elementi considerare per l’acquisto di un montalatte elettrico?

Cerchiamo allora di individuare le discriminanti che potranno condurvi ad una scelta ottimale relativamente a questo elettrodomestico.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Beper Cremino
-
-
43.89€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Arendo Milkloud
-
-
46.85€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Severin SM 9684
15 x 15.2 x 21 cm
1.45 kg
87.77€ 9.8 / 10 Vedi Offerta Recensione

Capacità

Il primo fattore decisivo da tenere a mente scegliendo un montalatte elettrico è la capacità massima di liquido che quest’ultimo può contenere: tale dettaglio aiuta a comprendere fin da subito la quantità di latte su cui sarà possibile agire nel corso di una singola sessione di funzionamento.

Occorre però precisare che, per la stragrande maggioranza dei prodotti, verrà fatta un’importante distinzione: il primo valore inerente a tale parametro è solitamente più elevato e fa riferimento solo al quantitativo di latte da riscaldare; il secondo valore è invece relativo alla quantità di latte da montare e, logicamente, sarà più contenuto rispetto al precedente poiché, durante l’operazione, il volume del liquido tenderà a crescere molto ed occuperà inevitabilmente lo spazio residuo.

Volendo fare un esempio pratico, potrebbe capitare che l’unità in grado di contenere fino a 500 ml di latte da scaldare permetterà di montarne al massimo 250 ml.

Struttura

Possiamo distinguere diverse categorie di montalatte elettrici. Abbiamo intanto le unità caratterizzate da una struttura ad incastro, per le quali il contenitore dove si monta o scalda il latte si sviluppa più in larghezza che in altezza, al pari della stessa base, determinando così un maggiore ingombro.

Al tempo stesso, sarà possibile beneficiale di molte più funzioni, oltre che di una maggiore capienza.

Ci sono poi apparecchi con base rotante a 360° che danno modo di posizionare la brocca in qualunque posizione, senza che si renda necessario un predeterminato aggancio. A differenza del caso precedente, qui viene occupato molto meno spazio ed il tutto risulta più ergonomico e pratico da trasportare.

Funzioni

Altra discriminante di rilievo è rappresentata dalle funzionalità messe a disposizione dell’utente. Prima di tutto dev’essere possibile impostare il livello desiderato della temperatura: almeno nelle unità di fascia medio-alta, questa dev’essere una caratteristica imprescindibile, potendo così passare da lavorazioni a freddo per poi giungere a temperature anche vicine ai 70°.

Sarebbe auspicabile anche la presenza di un sistema di spegnimento automatico, per mezzo del quale l’apparecchio arresta il suo funzionamento al termine del ciclo di lavorazione.

Alcuni modelli implementano anche appositi LED luminosi, utili per capire se la macchina sia o meno in funzione e per indicare a che punto sia la lavorazione.

Potenza

Tale considerazione va fatta in riferimento al range di Watt disponibili per il montalatte elettrico: in media, si passa dai 400W evidenziabili per i modelli meno prestanti, che richiedono maggiori tempistiche per il lavoro, fino ad arrivare alle unità più potenti con 650W, che garantiranno preparazioni molto più rapide.

euroQuanto costa un montalatte elettrico?

A seconda dell’unità considerata, si passa da un prezzo minimo di 10€ fino a superare anche le 100€.

 

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori montalatte elettrici aggiornata a agosto 2017.

Come scegliere un montalatte elettrico
4.7 (93.33%) 6 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *