Home » Come scegliere » Come scegliere un fornetto per unghie

Come scegliere un fornetto per unghie

Come scegliere un fornetto per unghie
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 7 mesi ago

Il fornetto elettrico per unghie, noto anche come lampada UV per unghie, rappresenta il mezzo necessario per lavorare nella ricostruzione delle unghie e nella nail art.

Lo scopo di questi strumenti è la polimerizzazione dei gel e dei vari prodotti utilizzati nella ricostruzione e la fissazione delle decorazioni, e delle forme utilizzate nella nail art.

Le lampade UV per unghie permettono di effettuare anche la bombatura delle stesse, che ha un effetto molto piacevole alla vista se eseguita correttamente, o anche di allungare le unghie.

Come funziona un fornetto elettrico per unghie?

Il funzionamento del fornetto elettrico avviene attraverso una lampada o bulbo UV che può avere una potenza più o meno grande. È il bulbo UV che attiva il processo chimico di indurimento dei gel. Questi bulbi operano appunto con dei raggi UV, ovvero i raggi ultravioletti.

Esistono in natura i raggi infrarossi e quelli ultravioletti a seconda della lunghezza d’onda e la frequenza delle radiazioni elettromagnetiche. Quelli ultravioletti superano le frequenze del viola, mentre quelli infrarossi sono sotto le frequenze del rosso.

Prodotto Prezzo Voto Azioni
NailStarTM NS-01 EU
27.99€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Abody
26.99€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Abody Auto-Sensing
41.99€ 10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
USpicy USND-3601 IT
9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

I raggi infrarossi si usano nei saloni di bellezza per capelli mentre quelli ultravioletti per sterilizzare gli strumenti.
I raggi ultravioletti sono dannosi per la salute quindi le persone possono rimanere esposte solo per tempi limitati. Per questo nell’usare i fornetti elettrici per unghie, bisognerà non guardare in direzione dei raggi.

Sarà molto importante per questioni di sicurezza provvedere alla sostituzione dei bulbi UV ogni 600 ore di lavoro, perché queste lampade hanno ovviamente dei limiti di utilizzo.
Questi strumenti sono molto diffusi e popolari, sia per un uso privato che per la professione di onitecnica. Ormai molte donne vogliono sfoggiare delle unghie perfette, ricostruite e colorate o decorate nelle miriadi di fantasie disponibili.

Quindi nella selva di offerte online e nei negozi tradizionali, occorre sapere quali sono i fattori su cui operare la scelta della propria lampada UV per unghie.

Il bulbo UV

Il primo elemento da considerare nella scelta è la potenza del bulbo UV del fornetto elettrico per unghie.
I più utilizzati hanno una potenza di 36 Watt, sono quindi composti da ben quattro bulbi UV da 9 Watt.
I modelli che posseggono meno di quattro bulbi hanno problemi nella polimerizzazione del gel e possono operare solo con un dito alla volta, quindi rallentando notevolmente il lavoro.

A seconda dei lavori da operare e delle esigenze specifiche, si può scegliere un wattaggio inferiore. Ad esempio se si compra la lampada UV per unghie solo a uso personale. In quel caso operare su una singola unghia per volta non sarà troppo limitante considerando il risparmio di prezzo. Per usi non professionali quindi sarà sufficiente la presenza di due bulbi da 9 watt, per un totale di 18 watt.

I modelli più professionali arrivano fino ai 48 watt, quindi con ben 6 bulbi UV da 9 watt, consentendo un lavoro ancora più efficace e veloce.

Il timer

È indispensabile la presenza di un timer. Il timer consigliato della lampada UV per unghie deve essere di almeno 2 minuti.
Due minuti infatti è il tempo necessario per far polimerizzare la maggior parte dei gel. In tal modo operando sulle unghie tutto il processo sarà sotto controllo e non si dovrà controllare l’orologio molto spesso con la possibilità di non compiere un buon lavoro.

Usare il timer del proprio smartphone, anche se utile, può essere molto scomodo, perché può distrarre l’operatice. I modelli più costosi sono forniti di un timer multiplo che opera su trenta, sessanta, novanta e centoventi secondi, permettendo di operare e lavorare in maniera più flessibile.

Lampada-Uv-15-Led-Ricostruzione-Per-Unghie-ManiIl display

I modelli migliori, oltre al timer, saranno dotati di un display digitale che permette di controllare in modo preciso l’andamento del lavoro. Infatti, il display digitale indica i secondi rimanenti allo spegnimento del fornetto elettrico per unghie. Ovviamente il prezzo in questo caso aumenta.

Tasto di accensione e spegnimento

Altrettanto indispensabile in un fornetto elettrico per unghie è il tasto di accensione e spegnimento. Si tratta di un interruttore manuale che può risultare comodo, se si deve utilizzare la lampada UV per un tempo non gestito dal timer per particolari lavorazioni: infatti esistono dei gel semipermanenti che hanno bisogno di tempi di lavorazione più lunghi dei classici 120 secondi.
La mancanza del display limita l’utilizzo del fornetto elettrico per unghie.

Sicurezza

Per lavorare in sicurezza è necessario acquistare un fornetto elettrico per unghie con il marchio CE, ovvero con la certificazione di sicurezza fornita dall’Unione Europea.
Bisogna diffidare dei prodotti analoghi cinesi. Esistono nel mercato, infatti, numerosi fornetti elettrici per unghie di dubbia provenienza, offerti a prezzi molto bassi e che a volte imitano i modelli più conosciuti e affidabili.

Bisogna infatti sapere che i raggi UV non sono certo molto salutari e un modello di fornetto elettrico per unghie senza una garanzia certificata di sicurezza, potrebbe ledere la salute di chi lo utilizza.
In alcuni casi queste volgari imitazioni non hanno anche delle vere lampade UV, ma solo dei bulbi finti con una colorazione blu.

Design

Nel lavoro di ricostruzione unghie e nail art l’estetica conta. Quindi sarà importante scegliere un modello che sia esteticamente piacevole e di design, in modo da rendere più piacevole l’esperienza dei propri clienti.

Il prezzo

L’ultimo fattore da considerare sarà ovviamente quello del prezzo, in quanto esistono vari tipi di fornetto elettrico per unghie che passano dai 25 euro aieuro 100€.

Va valutato l’uso che si intende fare, se amatoriale per uso casalingo o professionale per la propria attività di ricostruzione unghie e nail art.
I modelli base con un singolo timer da due minuti, un tasto di accensione e spegnimento manuale e 4 bulbi da 9 watt costa intorno ai 30€.

I modelli superiori aumentano di prezzo con l’aumentare delle funzioni, quindi con dei timer multipli che staccano l’erogazione dei raggi UV a trenta, sessanta, novanta e centoventi secondi, o con il display digitale che indica con precisione il tempo rimanente.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori fornetti per unghie aggiornata a agosto 2017.
In alternativa puoi trovare tutte i fornetti per unghie in offerta aggiornate ogni giorno.

Come scegliere un fornetto per unghie
4.4 (88.89%) 9 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *