Home » Come scegliere » Come scegliere un ferro da stiro verticale

Come scegliere un ferro da stiro verticale

Come scegliere un ferro da stiro verticale
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 7 mesi ago

Stirare è un’attività vista come particolarmente faticosa e a volte percepita come qualcosa di molto spiacevole. Se un tempo la stiratura era davvero un impegno gravoso, l’avanzare della tecnologia ha creato degli strumenti che rendono questa attività meno faticosa del passato.

In particolar modo la stiratura verticale era un tempo monopolio di lavanderie, negozi e sartorie, per velocizzare i tempi di stiratura. Oggi, finalmente, questa tecnologia è disponibile anche per uso domestico con prodotti particolarmente pratici e semplici nell’utilizzo.

Nella nostra guida ti illustreremo le varie soluzioni di stiratura verticale che sono disponibili sul mercato. Analizzando i vari modelli a disposizione, potrai effettuare la giusta scelta del metodo di stiratura verticale più adatto alle tue esigenze.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Philips ClearTouch GC536/35
-
3.69 kg
169€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Aicok Garment Steamer
-
7 kg
79.99€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Clatronic TDC 3432
12.6 x 8.7 x 61 cm
0.9 kg
79.9€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Kenley HCP-31P-FR31
-
-
7.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

La stiratura verticale

In primo luogo va chiarito il concetto di stiratura verticale. È una funzione che permette di stirare gli indumenti e i vestiti senza entrare in diretto contatto con i tessuti. In tal modo potrai evitare di danneggiare i vestiti e i tessuti delicati. Inoltre è molto più rapida, in quanto non necessita di utilizzare l’asse da stiro, fattore che rende molto pratico questo tipo di stiratura.

Esistono in commercio diversi ferri da stiro e stiratrici che condividono questa funzione. Facendo un breve elenco, questi si riassumono in: ferri da stiro con funzione di stiratura verticale (siano ferri da stiro semplici o a caldaia separata), ferri da stiro verticali e stiratrici verticali. Adesso andiamo ad analizzare nel dettaglio le caratteristiche su cui basare la scelta.

philips-gc332-67Il ferro da stiro verticale

Il ferro da stiro verticale altro non è che una spazzola a vapore dalle piccole dimensioni molto semplice e comoda da utilizzare, grazie alla presa ergonomica e alla facilità di trasporto.

Questo prodotto è in grado di generare un vapore abbastanza potente, in modo da ravvivare con facilità gli indumenti stropicciati in pochissimo tempo, grazie anche al riscaldamento dell’acqua che porta via solo pochi secondi.

stiratriceLa stiratrice verticale

La stiratrice verticale è molto diversa dalla spazzola a vapore, in quanto presenta una base con ampio serbatoio e un’asta, la quale termina con la spazzola, più o meno grande, che andrà a stirare i capi con facilità, e una gruccia, utile per appendere vestiti, camicie a pantaloni.

Naturalmente questo modello ha una potenza alquanto maggiore ed è consigliato a chi ha la necessità di stirare molte camicie, abiti e tendaggio.

Quali caratteristiche deve avere un ferro da stiro verticale o una stiratrice?

Semplicità d’uso

I modelli più semplici da utilizzare sono certamente i ferri da stiro verticali e le stiratrici verticali, poichè predispongono di una spazzola leggera che va passata sugli abiti o sui tessuti appesi ad una gruccia, o nel caso di tende, sui rispettivi bastoni.

I ferri da stiro tradizionali invece, sono certamente più complicati da usare a meno che non posseggano la funzione di stiratura verticale apposita, che non è presente nei modelli più economici.

Trasportabilità

Un elemento di cui si deve tenere conto è quello della facilità di trasporto. Non tutte le stiratrici verticali sono dotate infatti di ruote e solo i ferri da stiro verticali, che pur non avendo tante funzioni, s’infileranno nella tua valigia occupando poco spazio.

serbatoioSerbatoio

A seconda dei capi che intendi stirare, ti servirà una capacità più o meno ampia del serbatoio e la possibilità di rabboccarlo a macchina accesa.
I ferri da stiro verticali hanno i serbatoi meno capienti che ti permetteranno quindi di svolgere un lavoro di stiratura più limitato.
Altre capacità sono invece quelle delle stiratrici verticali, che sono munite alla base di una caldaia più capiente.

I Bar

Tieni conto nella tua scelta anche dai bar erogati dal tuo ferro da stiro. Maggiore è la quantità di vapore erogato e più semplice risulterà la stiratura del capo. I ferri da stiro verticali più evoluti raggiungono e superano i 4,5 bar.

Precisione

Un altro elemento importante nella scelta è la precisione di stiratura.
Per esempio, un ferro da stiro verticale non è che una spazzola da stiro, volta quindi ad eseguire lavori piuttosto limitati e per alcuni non è neanche paragonabile a un vero ferro da stiro.

La stiratrice verticale è invece uno strumento più preciso e si esalta nella stiratura di indumenti con tessuti delicati, dove il ferro da stiro tradizionale ha dei limiti.

Velocità

Non c’è dubbio che una stiratrice verticale o un ferro da stiro verticale siano i mezzi più veloci per stirare, perchè sono pronti in pochissimi secondi o al massimo in un minuto per essere utilizzati.

Prezzo

Il prezzo di questi prodotti varia molto in base alla tipologia che si vuole acquistare. Se parliamo di un ferro da stiro verticale (oeuro spazzola a vapore), si partirà da un prezzo che va dai 20€ per i modelli più piccoli e meno performanti, agli 80€ per i modelli migliori.

Per quanto riguarda la stiratrice verticale invece, i prezzi cambiano. Infatti si parte da un minimo di 80€ per modelli ad un buon rapporto qualità/prezzo, fino ad arrivare a 350€ per quelli con maggiori funzionalità, potenza e capacità.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori ferri da stiro verticali aggiornata a agosto 2017.

Come scegliere un ferro da stiro verticale
4.3 (85.71%) 7 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *