Home » Casa » Bambini » Come scegliere una culla per neonati

Come scegliere una culla per neonati

Come scegliere una culla per neonati
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 12 mesi ago

La culla per neonati sarà a tutti gli effetti, la casa dei piccoli durante i loro primi mesi di vita: in essa avranno la possibilità di dormire durante la notte, oltre che rilassarsi nei più svariati momenti della giornata, quando non saranno in braccio a mamma e papà.

Stiamo quindi parlando di uno dei più importanti acquisti che i genitori dovranno portare a termine. La culla per neonati può essere posizionata in qualunque stanza della casa ma, di logica, sarebbe meglio (almeno inizialmente) sistemarla proprio nella camera dei genitori, in maniera tale da controllare con più attenzione il bambino.

Quali fattori bisogna considerare nella scelta di una culla per neonati?

Proviamo adesso a capire meglio su cosa bisognerebbe concentrare la propria attenzione al fine di valutare meglio l’acquisto.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Fabimax Classic
-
-
10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Chicco Next2Me
42 x 48 x 12 cm
1.5 kg
163€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
BabyHome Dream
84 x 54 x 72 cm
6 kg
10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
BabyBjorn Harmony
79 x 58 x 65 cm
6 kg
269€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione

La sicurezza

Un elemento che non andrebbe in alcun modo trascurato quando si parla di neonati è la sicurezza: nello specifico, è importante che il prodotto risponda agli standard dettati dalle normative europee EN1130 ed EN716, le quali fanno diretto riferimento all’altezza minima delle sponde (pari ad almeno 60 cm) e alla distanza fra le stecche (tra i 6 e i 7,5 cm), così da evitare che il bimbo possa infilarvi la testa.

In secondo luogo, è fondamentale che non vi sia alcuna parte appuntita o sporgente lungo la superficie della culla.

I materiali

Solitamente le culle per neonati che è possibile individuare in commercio, prevedono diverse tipologie di materiali: innanzitutto abbiamo i modelli costruiti in ferro, certamente più robusti rispetto agli altri; esistono poi soluzioni in solido legno massello ed infine, non dimentichiamo le più semplici varianti in stoffa e in vimini che senza dubbio, rappresentano l’alternativa più classica sotto questo punto di vista.

Il modello

La culla per neonati che è possibile affiancare al lettone permette di dormire con il piccolo al proprio fianco come-scegliere-una-culla-per-neonati-2senza che si renda necessaria la condivisione del medesimo letto e, al tempo stesso, dà modo ai genitori di tenere sempre sott’occhio la situazione, evitando possibili pericoli.

Al contrario, le varianti a rotelle risultano la soluzione più pratica per tutti coloro che hanno esigenza di spostare continuamente la culla nelle diverse zone della casa.

Infine, esistono le culle a dondolo che, oltre a garantire maggiore relax per il bimbo, sono anche particolarmente indicate nel caso di malesseri come le colichette, piuttosto frequenti nei primi mesi di vita.

Il materassino

Piuttosto che un materassino morbido, sarebbe preferibile che nella culla ce ne fosse uno rigido, in quanto si rivelerebbe decisamente più adatto per sostenere il peso del neonato: possiamo distinguere varianti in caucciù e lattice ma, a prescindere dalla scelta, è importante che il materassino sia costruito con materiali anallergici, traspiranti ed antiacaro.

Il cuscino

Se ne sconsiglia l’utilizzo almeno fino al primo anno di vita, sia per motivi di postura e sia per evitare che il neonato possa soffocare nel sonno.

euroQuanto costa una culla per neonati?

Per quanto concerne i prezzi del prodotto, si spazia da unità economiche disponibili a soli 50€ fino ad arrivare a spendere anche più di 700€.

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori culle per neonati aggiornata a dicembre 2017.

Come scegliere una culla per neonati
4.6 (92%) 5 votes
Categories:
Bambini · Come scegliere
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *