Home » Casa » Cucina » Come scegliere una yogurtiera

Come scegliere una yogurtiera

Come scegliere una yogurtiera
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

A chi è capitato di assaggiare lo yogurt fatto in casa, sa che ci sono molte differenze con quello che si compra nei negozi: è molto più buono, più cremoso, denso e sicuramente più genuino.

In periodi di crisi come questo, cercare di risparmiare è l’imperativo di tutti i giorni e scegliere una yogurtiera vuol dire risparmiare: risparmio economico perchè gli ingredienti sono molto economici, ma anche risparmio sull’inquinamento ambientale perchè c’è un minor consumo di plastica e sul trasporto. Di motivi poi uno ne potrebbe trovare centinaia, ma il nostro compito è quello di aiutarti a scegliere una yogurtiera adatta alle tue esigenze, tra i vari modelli che ci sono sul mercato.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Severin JG3519
23.3 x 22.7 x 11.2 cm
2.29 kg
27.9€ 8.8 / 10 Vedi Offerta
Ariete Yogurella Metal
23 x 12 x 23 cm
1.7 kg
22.83€ 8.8 / 10 Vedi Offerta
Moulinex Yogurteo
-
2.34 kg
50.9€ 9.4 / 10 Vedi Offerta
Lagrange 439101
20 x 20 x 20 cm
2.52 kg
60.82€ 9.0 / 10 Vedi Offerta
CuisinArt YM400E
23 x 30 x 14.5 cm
1.5 kg
79.99€ 9.8 / 10 Vedi Offerta
Termozeta 75105
-
-
8.4 / 10 Vedi Offerta

Caratteristiche

La yogurtiera deve essere stabile sulla superficie di appoggio perchè è importantissimo per la fermentazione: quindi puoi Clatronic-JM-3344_sceglierne benissimo una sia con la base rettangolare che rotonda, l’importante è che abbia i piedini di gomma che aderiscano bene alla superficie di appoggio. Altra cosa importantissima è il coperchio: la yogurtiera lavora da sola, ma è bene ogni tanto controllare quello che avviene al suo interno, quindi meglio che il coperchio sia trasparente e che abbia dei pratici manici per sollevarlo.

Il rivestimento delle yogurtiere è in metallo o in plastica: quelle in plastica sono modelli più economici, anche se oggi in commercio esistono rivestimenti in plastica molto resistenti. Durante la fermentazione anche il più piccolo urto può rovinare lo yogurt, quindi devi scegliere un modello molto resistente.

Alcuni modelli di yogurtiera sono dotati di un display digitale con il quale programmare la durata e il tipo di lavorazione. ALagrange-439101 seconda che si tratti di yogurt al naturale o con frutta infatti, la durata varia. Inoltre con alcuni modelli di yogurtiera si può anche fare il formaggio fresco e alcuni dolci al cucchiaio. Questi modelli costano un po’ di più, mentre quelli tradizionali non hanno nè display nè programmazione e sono molto semplici da usare. Purtroppo però questi modelli economici sono privi di della funzione di spegnimento. Fare lo yogurt è una lavorazione di molte ore, per cui senza questa funzione, dovrai avere un timer che ti avvisa quando è pronto.

Potenza e dotazione

4100mJa04HLParlando dei modelli economici, le yogurtiere sono elettrodomestici che hanno un consumo elettrico molto basso, anche se lavorano tante ore: il modello con in dotazione 6/7 vasetti non raggiunge una temperatura di 50 gradi e una potenza di 15 watt. Ovviamente questo non è il caso dei modelli che fanno anche formaggi e dolci che consumano molto di più. Normalmente i modelli in commercio sono dotati di 7 vasetti: ognuno di questi ha una capienza di 150 ml, quindi si può produrre circa un chilo di yogurt. I vasetti sono di vetro con il tappo in plastica e in alcuni modelli c’è la possibilità di scrivere la data di scadenza: i modelli più costosi sono dotati anche di più vasetti.

Prezzoeuro

La yogurtiera non è un elettrodomestico costoso, ma i prezzi variano e non di poco tra i vari modelli: per acquistare una yogurtiera non si spendono meno di 20 euro, mentre il modello più costoso non arriva a 200. La differenza sta nei materiali utilizzati, nella presenza del display e della programmazione, nel numero di vasetti di cui è dotata e nella potenza. Per capirci, il modello che produce anche formaggi e dolci al cucchiaio costa molto di più di quello base.

Conclusioni

Noi ti abbiamo detto come deve essere una yogurtiera, ti abbiamo dato dei consigli, ma la scelta ovviamente deve essere personale: i modelli in commercio sono tanti e l’acquisto di una yogurtiera non è semplicissimo, bisogna vedere quello che si cerca. Praticità, resistenza, risparmio e qualità. Quello che è sicuro, è che con una yogurtiera si risparmia molto in termini economici, ma è soprattutto il fisico che ci guadagna, grazie alle ben note proprietà benefiche dello yogurt che se fatto in casa con ingredienti freschi e scelti da te è ancora più buono. 🙂

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori yogurtiere aggiornata a giugno 2017.

Come scegliere una yogurtiera
4.8 (95%) 4 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *