Home » Come scegliere » Come scegliere una stampante

Come scegliere una stampante

Come scegliere una stampante
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 8 mesi ago

Il mercato delle stampanti è eccezionalmente variegato ed eclettico. Per orientarti al meglio sulla scelta della tua stampante, è bene fare chiarezza e cercare di capire per prima cosa quali sono le tue reali necessità.

Sebbene non esista una stampante giusta per tutte le esigenze, potrai farti un’idea di quale tipo di stampante si adatta meglio alle tue preferenze e ai tuoi bisogni.

La stampante perfetta

Le stampanti laser sono migliori delle tradizionali ink jet? E le nuovissime stampanti a led come si posizionano sul mercato? É meglio una stampante multifunzione o una semplice?

Per trovare la risposta a tutte queste domande bisogna prima chiarire che la stampante perfetta non esiste. O meglio, la stampante perfetta è quella che risponde meglio alle tue personali esigenze.

Esistono stampanti che danno il meglio delle loro performance su disegni e illustrazioni dettagliate, altre su documenti in bianco e nero, esistono stampanti adatte a produrre modeste quantità di copie e stampanti che producono grandi tirature in pochissimo tempo. La tua idea di stampante perfetta potrebbe variare dunque a seconda dei tuoi standard.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
HP LaserJet Pro M277dw
41.7 x 42 x 32.2 cm
16.28 kg
273.99€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Epson WorkForce WF-7610DWF
56.7 x 48.6 x 34 cm
18.5 kg
179.9€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
HP ENVY 4520
44.5 x 36.7 x 12.8 cm
5.41 kg
85.1€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione

Tipi di stampante

Le stampanti si dividono in due grandi gruppi: quelle semplici e quelle multifunzione, ovvero dotate di fax, scanner e stampa fotografica. Comprare un dispositivo multifunzione può sembrarti assolutamente una buona idea se hai a disposizione un budget sostanzioso, ma sappiamo che forse preferiresti spendere quei soldi in altro modo, nell’acquisto di una stampante più conveniente, di qualità e che sia magari più rispondente alle tue reali necessità.

Assicurati di acquistare una multifunzione solo se ne hai bisogno, per esempio se sei anche alla ricerca di uno scanner. Ci sono tantissimi altri modelli di stampanti semplici che possono vantare una stupenda risoluzione grafica e un’ottima resa di stampa fotografica a costo minore.
Tra le stampanti semplici spiccano tre tipologie: la ink jet classica, la laser e la led, che si sta affermando di recente.

Stampante ink jet

La ink jet, ovvero stampante a getto d’inchiostro è adatta soprattutto per la stampa di documenti di testo e disegni. La stampante laser invece è più adatta a produrre solo testi, in quanto la ink jet è nettamente superiore nella resa delle grafiche.

Stampante laser

La stampante laser è molto veloce e consente la produzione in massa di grandi quantità di copie in poco tempo.

É adatta a te se per motivi di studio e lavoro devi ottenere il massimo delle copie nel minor tempo possibile. Le stampanti laser inoltre si dividono in due sottogruppi minori: quelle in bianco e nero e quelle a colori.

Stampante a led

La stampante a led ha una funzionalità migliore rispetto a quelle laser: infatti sebbene si somiglino nel loro funzionamento, queste ultime hanno delle parti delicate (come laser e specchi moventi) che a volte ne pregiudicano la precisione.

Le stampanti a led sono di recente introduzione e sebbene non siano più destinate ad un uso prettamente aziendale, il loro prezzo nel mercato è ancora piuttosto alto.

Caratteristiche tecniche

Prima di scegliere ci sono alcune caratteristiche che dovresti tenere in conto: per esempio la risoluzione di stampa, la velocità d’esecuzione, la disponibilità di particolari opzioni, il consumo energetico, la disponibilità e la compatibilità delle cartucce, e altro ancora.

Velocità e risoluzione

Il valore per stabilire la velocità di una stampante è il PPM (pagine per minuto) o l’IPM (immagine per minuto). Questo potrà servirti per basare la tua scelta: se ti serve una stampante particolarmente veloce potrai valutare il numero di ppm e fare la tua scelta. Ricorda che la memoria Ram gioca un grande ruolo nella velocità di stampa di una stampante. Se non ti sembra sufficiente tieni a mente che le memorie sono quasi sempre espandibili.

La risoluzione di stampa invece è espressa in DPI (punti per pollice) e viene suddivisa in due diversi valori: quello standard e quello migliorato che viene ottenuto dalla stampante con degli adattamenti per il miglioramento della resa grafica.

Connessione Wi-Fi

Un’opzione veramente utile che potrai trovare interessante è la presenza del Wi-Fi. La stampante sarà in grado di collegarsi alla rete di casa e ricevere il comando di stampa a distanza. Questa funzione comporta un leggero aumento del costo, ovviamente, ma è veramente molto utile.

Fronte/retro e ADF

Si tratta di un’altra funzione utilissima volta a semplificarti il lavoro, ovvero dell’opzione che ti consente di stampare su fronte e retro senza dover riposizionare manualmente i fogli. Con ADF si intende la capacità di caricare i fogli automaticamente. Queste due funzioni sono davvero pratiche e ti semplificheranno la vita in ufficio!

Ciclo di stampa

Il ciclo di stampa è un valore che indica il numero di pagine che il dispositivo può stampare nell’arco di un periodo di tempo determinato, per esempio di un mese. Questo serve a stabilire la capacità della stampante di assolvere a tutta la tua mole di lavoro: se userai la stampante in maniera veramente assidua assicurati che il valore del ciclo di stampa si piuttosto alto.

Prezzo delle cartucce

I toner e le cartucce hanno un vasto mercato dedicato a loro soltanto. Quante volte ti sarà capitato di trovare ottime occasioni di stampanti veramente economiche, ma di dover rinunciare a causa delle cartucce, costose quasi quanto la stampante stessa!

Il prezzo delle cartucce e dei toner, e la disponibilità di cartucce compatibili o universali è un aspetto che andrebbe sempre verificato e preso in considerazione.

Consumo energetico

Come per ogni dispositivo ad alimentazione elettrica che si rispetti, anche la stampante deve assicurare un consumo contenuto, specie se pensi di tenerla in funzione per diverse ore al giorno.

Rumorosità

Un dettaglio al quale pochi pensano. Ma quando in ufficio la stampante sarà in funzione tutto il giorno e ti regalerà un indimenticabile mal di testa, allora sarai grato di far parte di quei pochi che hanno pensato al dettaglio della rumorosità. Recensioni online su forum specializzati e il parere di esperti possono indirizzarti verso i modelli più silenziosi.

Prezzi, pro e contro di stampanti economiche e stampanti costose

Come già detto, una stampante in fascia di prezzo medio alta super accessoriata non sempre risulta migliore di una in fascia medio bassa. Alcune opzioni che fanno lievitare il prezzo, specie per quanto riguarda le stampanti laser e led, possono essere brillantemente aggirate con metodi alternativi: per esempio la funzione Wi-Fi che fa tanto salire il costo delle stampanti può essere simulata con un semplice cloud print, oppure con router dotati di porta usb attraverso cui connettere anche stampanti che non supportano di default questo tipo di opzione.

In questo modo è decisamente più semplice capire che non sempre una stampante costosa e accessoriata è migliore di una semplice, sopratutto quando si sa come equipaggiare quest’ultima.

Le diverse tipologie di stampanti hanno tutte una fascia di prezzo a sè stante. Le ink jet per esempio sono in un range di prezzo decisamente basso: è possibile acquistarne una anche per soli 50 euro. Ad un’offerta così allettante non corrisponde poi una vera convenienza, in quanto spesso e volentieri le cartucce costano una trentina di euro. É pur sempre vero che esistono le cartucce compatibili, rigenerate e i kit di ricarica, ma questo resta un svantaggio commerciale non indifferente. La ink jet è quindi adatta ad un uso sporadico e limitato, se hai necessità di stampare poco e non quotidianamente, e cerchi un risparmio considerevole sul budget iniziale.

La stampante laser o led si posiziona in fascia di prezzo medio alta (250 euro circa) ma tuttavia negli ultimi anni il suo prezzo è calato. Uno dei suoi vantaggi è il minor dispendio di inchiostro e una maggior velocità di stampa. Anche se il costo è superiore a quella ink jet, col tempo il budget iniziale viene ampiamente recuperato grazie al risparmio effettivo che consente sulle cartucce.

In definitiva non è possibile stabilire la superiorità di una tipo di stampante su un altro: puoi solo cercare di operare una scelta ponderata tenendo a mente il rapporto qualità prezzo ed evitando sempre di fermarti alla prima occasione facile e vantaggiosa che ti si presenta.

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori stampanti aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere una stampante
5 (100%) 3 votes
Categories:
Come scegliere · Tecnologia
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *