Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere una piastra per capelli

Come scegliere una piastra per capelli

Come scegliere una piastra per capelli
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

Quasi in ogni casa dove c’è una donna troviamo uno strumento ormai indispensabile: la piastra per capelli. Sono poche le donne che non necessitano di questo utile strumento per lisciare i capelli (o fare delle morbide onde).

La tecnologia negli ultimi anni ci è venuta incontro mettendoci a disposizione molti modelli di piastre per capelli, e adesso in commercio ce ne sono talmente tante che è difficile prendere una decisione su quale acquistare.

Noi di angolodegliacquisti.com abbiamo stilato una serie di consigli per aiutarti a fare un buon acquisto. 🙂

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Remington Sleek&Curl
34 x 8.4 x 14.9 cm
0.54 kg
24€ 8.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Remington Keraty Therapy
37 x 8.5 x 15.7 cm
0.82 kg
40.69€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Braun Satin Hair
11 x 36 x 6 cm
0.59 kg
69.9€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Braun Sensocare
35.6 x 10.2 x 5.1 cm
0.68 kg
64€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Steampod L'Oreal
38 x 21 x 8 cm
-
192.01€ 10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

piastra per capelliLe dimensioni

La dimensione della piastra per capelli è uno dei primi punti da tenere in considerazione. Per piastrare bene una ciocca di capelli, occorre che la parte stirante non sia inferiore ai 2 cm, altrimenti ci si impiegherebbe più tempo per fare una buona stiratura. La misura la devi scegliere in base al tipo di capello (lungo o corto) o alla necessità che hai.

Ad esempio se vuoi farti dei capelli mossi, allora ti servirà una piastra stretta, mentre se portarla in viaggio, una piastra per capelli di piccole dimensioni è quella più adatta.  Anche il cavo di alimentazione è un punto da controllare: si consiglia che sia almeno di 2 m, per evitare di doverti stirare i capelli in qualche strana posizione perchè il cavo è troppo corto.

Regolazione del caloreregolazione piastra per capelli

La garanzia di un modello di piastra per capelli è data dalla possibilità di regolare il calore (non tutte lo permettono). Questo è molto importante perchè ti permette di selezionare la temperatura più adatta.

In caso di capelli leggermente mossi la temperatura ideale va dai 150° ai 180°per i ricci bastano 200° non di più, mentre per i capelli spessi e difficili da gestire, 210°-230°. Importanti sono anche le temperature basse, ovvero quelle che vanno dagli 80° ai 100°, utili per rimettere in sesto la piega durante la giornata, senza stressare ancora il capello con il calore.

Tormalina, ceramica e titanio

La ceramica e la tormalina sono due ottimi materiali che hanno la proprietà di distribuire il calore in modo omogeneo, evitando di bruciare così il capello e contribuendo ad una stiratura più veloce.

  • La ceramica è delicata sul capello ma è meno resistente della tormalina e del titanio.
  • La tormalina è resistente e ha la funzione di ionizzazione naturale. Purtroppo solitamente il costo è alto.
  • Il titanio è molto resistente e ipoallergenico. ma ha una sensibilità inferiore rispetto alla ceramica.

ioni capelliIoni

Un’altra caratteristica da valutare quando sei in procinto di acquistare una piastra per capelli è la funzione a ioni. Queste particelle quando vengono rilasciate, rendono i capelli meno elettrici, più morbidi e brillanti.

Non è una caratteristica indispensabile ma se vuoi un risultato come quello del parrucchiere, allora orientati su un modello di piastra per capelli a ioni.

Piastra e tipo di capelli

L’acquisto della piastra per i capelli deve essere fatta in base al tipo di capello, di taglio e alle varie situazioni. Qui di seguito puoi vedere un elenco delle situazioni tipo e quale piastra sia adatta a te, per tipo di capello e taglio.

  • Per fare capelli mossi: piastra in ceramica o tormalina possibilmente stretta e con regolazione di temperatura.
  • Per capelli corti o con la frangia: piastra stretta e compatta.
  • Per capelli lunghi e mossi: piastra larga e lunga, in ceramica o tormalina.
  • Per capelli ricci e spessi: piastra in ceramica, tormalina o titanio ad alta temperatura.
  • Per i viaggi frequenti: piastra piccola e compatta, con voltaggio universale.

Conclusioni

Speriamo di esserti stati utili con questa breve guida di come scegliere una piastra per capelli. Qui troverai ora una lista delle migliori piastre per capelli suddivise per tipologia, per renderti l’acquisto ancora più semplice e veloce. 😉

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori piastre per capelli aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere una piastra per capelli
4.5 (90%) 18 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *