Home » Casa » Giardino » Come scegliere una motosega

Come scegliere una motosega

Come scegliere una motosega
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 11 mesi ago

Nell’ambito del giardinaggio, la motosega è uno degli attrezzi più utilizzati e, proprio grazie ad essa, è possibile portare a termine operazioni come la potatura delle piante ed il taglio della legna.

Non è facile per il consumatore districarsi tra i diversi modelli e tipologie di questo prodotto e, a tal riguardo, è importante focalizzarsi su specifiche caratteristiche in relazione alle quali porre in essere una scelta, soprattutto in virtù delle proprie esigenze.

Quali elementi bisogna considerare nella scelta di una motosega?

Grazie ad una semplice analisi delle parole che vanno a comporre il nome di tale prodotto, è possibile individuare alcune delle componenti utilizzate in fase costruttiva, che di seguito andremo ad elencare.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Boudech
-
-
8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Bosch AKE 35 S
53 x 28 x 20 cm
4 kg
118.89€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Einhell 4501710 GH-EC 1835
53 x 27.5 x 21.7 cm
5 kg
71€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Makita UC4041A
24.5 x 45.5 x 20 cm
4.7 kg
106.89€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Black decker GKC3630L20-QW
72.6 x 22.2 x 24.2 cm
5.2 kg
207.19€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

Il motore

La forza motrice è resa possibile per mezzo di un motore a combustione interna, solitamente a due tempi ed alimentato grazie ad una specifica miscela di benzina ed olio.motosega

I consumi previsti e la capacità dei serbatoi sono calibrati in modo che, nei momenti di normale funzionamento della motosega, vi sia sempre una certa percentuale di olio residuo (in caso contrario e nell’eventualità in cui la catena si trovasse ad operare senza alcuna lubrificazione, ci sarebbe un eccessivo surriscaldamento).

Pertanto, ad inizio stagione o dopo lunghi periodi di inattività, è importante effettuare controlli utili per far ripartire l’attrezzo in tempi rapidi.

La barra di guida

Stiamo parlando del supporto metallico all’interno di cui viene collocata la catena di taglio. Si tratta dunque di un elemento fondamentale, che dà modo di verificare la corretta affilatura prima di iniziare un qualunque tipo di taglio.

Le impugnature

Ve ne sono due, vale a dire una per ogni mano coinvolta nell’operazione. Quella anteriore permette di sostenere il corpo della motosega; la seconda impugnatura dà accesso a tutti i comandi utilizzabili, come ad esempio la manopola per l’aria “a freddo” o la leva del gas.

I serbatoi

Contrassegnati dalla tipica raffigurazione presente sui tappi, hanno al loro interno l’olio per la lubrificazione della catena di taglio.

Per quali modelli di motosega sarebbe preferibile optare?

Al giorno d’oggi, esistono tantissime varianti di questo prodotto che si differenziano per via di determinate caratteristiche, ma anche in base all’utilizzo a cui sono destinate: distinguiamo le motoseghe ad uso agricolo da quelle ad uso forestale.

Grandezze piccole

In questo caso, abbiamo valori di circa 2-2,3 hp di potenza e 30-35 centimetri cubici di cilindrata. Solitamente, queste ultime vengono prese in considerazione per piccoli tagli e per le potature di piante da giardino.

Grandezze medie

Passiamo adesso a 2,5-4 hp di potenza e 40-60 cmc. di cilindrata. Motoseghe di questo tipo sono usate per tagliare tronchi di misura media.

Grandezze elevate

Ora, considerando valori di 6-8,5 hp di potenza e 80-100 cmc. di cilindrata, facciamo riferimento ad un attrezzo indicato specialmente per i boscaioli.

Quanto costa una motosega?euro

I prezzi variano, in maniera indicativa, tra i 200 euro (per quanto riguarda i modelli meno potenti) ed i 600 euro nel caso dei prodotti più prestanti. Ovviamente, stiamo parlando di cifre generiche, per le quali andrebbero considerati anche altri fattori, come l’azienda produttrice.

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori motoseghe aggiornata a agosto 2017.

Come scegliere una motosega
4.6 (92%) 5 votes
Categories:
Come scegliere · Giardino
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *