Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere una macchina da cucire

Come scegliere una macchina da cucire

Come scegliere una macchina da cucire
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

Molteplici fattori influiscono sulla scelta di una macchina da cucire. Sia che si tratti di un macchinario destinato ad un uso professionale sia ad un impiego di tipo ricreativo, l’acquisto di una macchina da cucire deve essere preceduto sempre da un’attenta valutazione di molti aspetti che potrebbero risultare rilevanti, una volta che si procede ad adoperare il nuovo macchinario.

La frequenza d’utilizzo, così come la destinazione d’uso sono alcuni dei tanti fattori da tenere in considerazione prima di procedere all’acquisto di una macchina da cucire.

Quale modello acquistare?

Per acquistare la migliore macchina da cucire, è meglio orientarsi verso l’acquisto di marche rinomate (es. macchina da cucire Singer, macchina da cucire Brother…) per essere sicuri di avere a disposizione una macchina funzionante, robusta e destinata a resistere nel tempo.

In quest’ultimo caso però, occorre non lesinare troppo sul prezzo, i modelli economici infatti, come del resto in tutti gli acquisti, possono offrire un vantaggio temporaneo a scapito di una funzionalità di lunga durata. Una macchina di prezzo medio, destinata a durare nel tempo comporta una spesa che generalmente parte dai 200 euro.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Singer 1409
22 x 41 x 35 cm
6 kg
92.99€ 8.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Singer Initiale
43 x 22 x 35.2 cm
7.5 kg
119.01€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione
Singer Tradition
38 x 18 x 32 cm
7 kg
162.38€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Singer Confidence 7463
25 x 45 x 35 cm
8 kg
239.99€ 10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

Macchina da cucire elettrica o meccanica?

Il dubbio più frequente quando si decide di acquistare una macchina da cucire riguarda la tecnologia del modello, ossia se comprarne una elettrica o una meccanica (automatica). La scelta in questo caso dipende fondamentalmente dalla dimestichezza che possiedi con le macchine da cucire e più in generale con la pratica sartoriale.

Macchina da cucire elettrica

macchina da cucirePer una persona che si affaccia per la prima volta in questo mondo, una macchina da cucire elettrica potrebbe tornare utile, così come anche di difficile utilizzo. Il modello elettrico infatti da un lato facilita il lavoro della persona, grazie alle molteplici funzioni preimpostate di cui dispone come il taglio automatico, il controllo della velocità, l’inserimento facilitato del filo, le asole effettuate in automatico e via dicendo.

Dall’altro lato però, proprio la complessità di operazioni garantite dal macchinario, potrebbero intimorire il principiante che preferirebbe approcciarsi al settore con un modello più semplice come quello meccanico.

La scelta tra un modello elettrico o meccanico dipende anche dalla destinazione d’uso della macchina. Se pensi di utilizzarla per molte ore al giorno e per realizzare operazioni sartoriali complesse, il modello ideale è proprio quello elettrico che grazie alla sua multifunzionalità è in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. La frequenza d’utilizzo implica anche di optare per un modello che sia resistente, robusto e silenzioso o poco rumoroso.

Macchina da cucire meccanica (o automatica)

Se invece vuoi procedere all’acquisto di una macchina da cucire per effettuare piccole operazioni è meglio scegliere un modello meccanico, con poche funzioni e di impiego più pratico. Un macchinario costoso (il modello elettrico ha un prezzo di mercato maggiore) e complesso risulterebbe infatti sacrificato per un uso sporadico e non professionale.

Gli aspetti tecnici da tenere in considerazione

Una macchina da cucire che sia funzionale e che duri nel tempo deve essere robusta e di pratico impiego.
Le funzioni che offre sono un altro aspetto importante di cui devi tener conto. La funzione per il punto elastico, gli occhielli cucitoautomatici, la possibilità di regolare il punto dritto e quello a zig-zag, sono alcune delle funzioni che non devono mancare in una macchina da cucire che si desidera adoperare per creazioni più complesse di un semplice rammendo o di un orlo.

Il crochet di una macchina da cucire è importante. A differenza di quello oscillante, il crochet rotativo offre delle capacità prestazionali più elevate e di lunga durata. Non a caso è quello che viene impiegato nel settore sartoriale industriale dove la velocità e la precisione del risultato sono indispensabili.
Il trasportatore è un altro componente della macchina da cucire che va scelto con grande accuratezza, il quale deve essere in grado di trattare tutti i tipi di tessuto, sia quelli più fini che quelli più spessi. Controlla quindi che non slitti e che abbia la funzione regolatrice per l’altezza del piedino.

Prezzoeuro

Il prezzo di una macchina da cucire varia in base alle impostazioni presenti, alla robustezza e al modello, se elettrico o automatico (meccanico). Il prezzo di una macchina da cucire automatica parte da 80 euro fino ad arrivare ai 300 euro circa. Mentre il prezzo di una macchina da cucire elettrica parte da un minimo di 200 euro fino ad arrivare ai 1000 euro e oltre.

Conclusioni

L’acquisto di una macchina da cucire comporta diverse valutazioni circa il modello, il prezzo, la tecnologia, la modalità e la frequenza d’uso, tutti elementi di cui devi tenere conto quando decidi di acquistare una macchina da cucire che risulti resistente nel tempo e soprattutto funzionale rispetto alle tue esigenze d’impiego.

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori macchine da cucire aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere una macchina da cucire
5 (100%) 3 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *