Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere un ventilatore a colonna

Come scegliere un ventilatore a colonna

Come scegliere un ventilatore a colonna
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 12 mesi ago

Acquistare un ventilatore a colonna serve sicuramente per rinfrescare le calde giornate estive. A prescindere dal fatto se già si possiede un condizionatore, si potrebbe valutare anche l’acquisto di un ventilatore a colonna, visto che risulta essere:

  • comodo,
  • funzionale,
  • facile da spostare in qualunque locale della casa,
  • non occupa tanto spazio.

Spostando l’aria e rinfrescando l’ambiente, riduce il rischio di raffreddamento per un forte sbalzo di temperatura. Il ventilatore a colonna viene usato soprattutto in camera da letto ed in prossimità della cucina, per stabilizzare la temperatura corporea della persona che si trova davanti ai fornelli, principalmente durante la stagione estiva. Inoltre, non necessita di studiare le istruzioni per montarlo oppure del fissaggio a muro, come avviene per i modelli a soffitto.

Rispetto ad altre tipologie di ventilatori (come i ventilatori a soffitto), quello a colonna è solitamente visto come parte integrante del design della stanza.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Honeywell HO1100RE4
28.5 x 28.5 x 79 cm
4.3 kg
65€ 8.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Rowenta VU6520 Eole Crystal
2 x 2 x 2 cm
5 kg
94.81€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Honeywell HO-550RE4
30.5 x 30.5 x 103.5 cm
5.2 kg
148.99€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Dyson Pure Cool
19.6 x 19.6 x 101.8 cm
3.9 kg
578.99€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione

Quali sono le caratteristiche che rendono ottimo un ventilatore a colonna?

Prima tra tutte, la loro rinomata silenziosità. Rispetto a tutti gli altri tipi di apparecchi del genere, infatti, risultano essere i più silenziosi, visto che sono privi di pale che girano a varie velocità. L’oscillazione interna alla struttura, che sembra una torre, fa muovere l’aria sia in verticale che in orizzontale (questa è stata introdotta ultimamente), ed avviene attraverso delle mini alette poste all’interno dell’involucro cilindrico.

La potenza di questi apparecchi

Generalmente, i ventilatori a colonna raggiungono una potenza massima di soli 50 Watt visto che questa è sufficiente a svolgere la stessa funzione di un modello a tamburo con potenza maggiore. Tra l’altro, questa è una caratteristica importante anche dal punto di vista dei consumi. Infatti, non essendo molti i telecomandoWatt che vengono sfruttati, la tua bolletta a fine stagione non sarà da infarto come potrebbe invece accadere utilizzando un climatizzatore!

L’uso del telecomando

Si può scegliere se utilizzare il telecomando o meno, ma quasi tutti i modelli ormai ne sono dotati. La comodità di regolare la velocità del flusso dell’aria anche a distanza, oppure l’ora in cui si desidera lo spegnimento automatico, stando magari seduti in poltrona, è un sicuramente un valore aggiunto da considerare al momento dell’acquisto.

Le dimensioni e i colori

I ventilatori a torre hanno un design elegante adatto a tutti gli ambienti della casa, soprattutto alla zona living. Non solo; le variazioni di colore nero, bianco e grigio, prevalentemente utilizzate per questa tipologia, li rendono perfetti per tutte le occasioni.

Anche all’interno di un negozio oppure di uno studio aperto al pubblico, ti faranno fare un figurone! Potrai scegliere anche le dimensioni della colonna che si adatta maggiormente agli spazi disponibili che hai in casa. Anche se bisogna considerare il grande vantaggio di questi ventilatori: hanno una base piccola, tonda e si estendono principalmente in altezza. Possono essere alti da una settantina di centimetri ad un metro circa.

Il display LCD ed il timer di spegnimentodisplay

Tutti questi apparecchi a colonna sono dotati di un display luminoso facilmente leggibilecomprensibile e visibile anche al buio e sono presenti i tasti per l’accensione, per stabilire il livello di velocità che desideri e per impostare l’orario di spegnimento.

Inoltre, sono facilmente trasportabili da una parte all’altra della casa o dove ti occorre, visto che sono poco ingombranti, molto leggeri e dotati di una comoda maniglia a scomparsa. Hanno inoltre un cavo elettrico della lunghezza di due metri circa che ti permette di scostare l’apparecchio dalla parete, posizionandolo anche su una mensola.

Come mantenere pulito questo tipo di ventilatore

Per la pulizia, basta un semplice panno asciutto per togliere la polvere che si deposita sulla torre. Non occorrono né acqua, né detergenti di alcun tipo e soprattutto, non occorrono scale per arrampicarsi ogni volta che desideri pulirlo come avviene per quelli a soffitto.

Le fasce di prezzo dei ventilatori a colonna

euro

I prezzi variano molto a seconda delle caratteristiche del ventilatore: se dovesse essere dotato dell’alloggiamento per il telecomando, del timer di spegnimento e del display LCD, se avesse tre velocità di emissione del flusso d’aria, con una potenza di 50 Watt, verrebbe a costare intorno ai 100 euro.

Mentre i ventilatori a torre con getto anulare di ultima generazione, che emanano l’aria senza l’aiuto delle pale oppure delle mini alette, vengono circa 500 euro.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori ventilatori a colonna aggiornata a giugno 2017.

Come scegliere un ventilatore a colonna
4.2 (84%) 5 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *