Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere un robot aspirapolvere

Come scegliere un robot aspirapolvere

Come scegliere un robot aspirapolvere
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

I robot aspirapolvere sono ormai una realtà. Utili, a volte indispensabili, specialmente per chi deve affrontare molte attività e desidera mantenere la casa pulita senza perdere tempo.

Vediamo quindi  alcune caratteristiche generali, proseguendo poi verso particolarità più specifiche e rispondendo infine ad alcune domande, le quali ti permetteranno di fare la scelta giusta.

Caratteristiche generali

Ecco alcune caratteristiche tecniche da conoscere e da tenere in considerazione per capire come scegliere un aspirapolvere robot.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
iRobot Roomba 650
34 x 34 x 9.2 cm
3.6 kg
359.99€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Neato Robotics Botvac D85
13.2 x 12.6 x 3.9 cm
4.1 kg
9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Anker Eufy RoboVac 11
33 x 32.6 x 7.8 cm
3.02 kg
199.99€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Ariete Digital Display 2712
-
4.8 kg
169.5€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

Tecnologia di movimento

I robot aspirapolvere hanno la necessità di “navigare” per la casa. Ma come riescono a farlo? Vi sono alcuni metodi utilizzati. Questi metodi vanno anche ad influire direttamente nella capacità del robot di rilevare lo sporco.

Alcuni utilizzano un laser per tracciare la stanza e rilevare gli ostacoli, altri hanno una fotocamera frontale che mappa in tempo reale la stanza. Altri ancora sono attrezzati di sensori ottici, acustici e di prossimità. Tutti e tre i metodi sono efficaci ma senza dubbio la tecnologia laser permette un movimento più fluido ed una ricerca dello sporco maggiormente precisa.

ricaricaRicarica

I robot aspirapolvere più moderni hanno la capacità di ricaricarsi automaticamente alla stazione di alloggiamento, quando hanno finito il loro lavoro di aspirazione.

Vi sono alcuni modelli molto economici che non hanno questa funzionalità, ma chiaramente portano un netto svantaggio all’utente che deve “occuparsi” del robot.

Rilevamento Sporgenzerischi

Questa caratteristica fa sì che l’aspirapolvere robot, raggiunta una sporgenza, faccia marcia indietro evitando una caduta potenzialmente dannosa, o un frontale con altri oggetti che potrebbero compromettere la sua integrità.

Altri modelli invece sono in grado di riconoscere le scale e di “camminarci” autonomamente.

muroMuro virtuale

Si tratta di un accessorio usato per creare una “barriera invisibile”, impedendo così al robot di entrare in posti non consentiti.

Può tornare spesso utile per bloccare la macchina ed evitare che entri in zone “pericolose” o in locali che al momento non vanno puliti.

Programmazione

Questa funzione permette di impostare orari e giorni in cui il robot deve automaticamente procedere alla pulizia.
Ottimo per chi lavora fuori casa, che in questo modo può programmare un orario di pulizia specifico e trovarsi così al ritorno la casa bella pulita.

Displaydisplay

Alcuni robot aspirapolvere evoluti hanno un display frontale per indicare le operazioni che l’apparecchio sta eseguendo, o per avvertire di eventuali problemi ed irregolarità interne al robot stesso.

Questo è un modo per rimanere informati sul lavoro del robot e prevenire anomalie della macchina.

Come scegliere: le domande da farsi

Ecco ora le domande essenziali da farsi prima dell’acquisto di un aspirapolvere robot.

È facile da usare? Questo aspetto non è da sottovalutare. Il robot in fondo dev’essere un elemento che semplifica la routine quotidiana, per cui la facilità nel gestirlo deve essere un requisito necessario.

metratura robotQuanto spazio dovrà pulire? I robot aspirapolvere sono in grado di pulire da circa 50 a 200 metri quadrati per volta. La quantità di spazio che possono coprire dipende dalla superficie del pavimento, dalla quantità dei mobili presenti e dalle scale che devono affrontare.

Questo parametro va anche ad influire sulla quantità di sporco che il sacchetto del robot può immagazzinare: più superficie, più sporco.
Quindi bisogna prima stimare lo spazio da pulire e poi scegliere un modello in grado di soddisfarlo.

Quanti e quali tipi di pavimento dovrà pulire? Alcuni modelli più avanzati, riconoscono automaticamente il tipo di pavimento che si desidera pulire. Questa è una caratteristica importante se nell’abitazione vi sono diversi tipi di superficie da pulire (legno, cotto, marmo, ecc.). Bisogna valutare quindi il tipo, o meglio, quanti tipi di pavimenti il robot dovrà pulire e scegliere di conseguenza un modello appropriato.

Quanto sono bassi i miei mobili? Il robot aspirapolvere è in grado di passare sotto i mobili, ma questi non devono essere troppospazio bassi, e infatti questo è un aspetto da considerare, in base all’altezza dei tuoi mobili in casa.

Quali tipi di sporco dovrà pulire? Alcuni robot sono progettati per una tipologia di sporco ben definita, come ad esempio i peli di animali. Altri riescono a pulire anche lo sporco di dimensioni maggiori della semplice polvere. In base al genere di sporco presente in casa bisogna decidere se acquistare un modello generico in grado di pulire tutto o uno più specifico per un tipologia di sporcizia.

Quanto sarà rumoroso? I robot sono generalmente silenziosi, specialmente rispetto ad un classico aspirapolvere. Ma alcuni modelli possono produrre rumori poco graditi. È un elemento da tenere in considerazione, specialmente se si desidera utilizzare il robot in presenza di persone in casa o se si abita in un condominio.

Quali sono i costi totali? Oltre al prezzo iniziale del robot aspirapolvere, è necessario considerare anche il costo dei ricambi (filtri, spazzole, ecc.) e la garanzia offerta sia sul robot stesso che sui pezzi sostitutivi.

Prezzoeuro

I robot aspirapolvere hanno un prezzo che purtroppo non è accessibile a tutti, a meno che non si voglia prendere un modello economico di scarsa qualità. Per trovare buoni prodotti, partiamo infatti da una cifra che va dai 300€ fino ad arrivare ai 900€.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori robot aspirapolvere aggiornata a settembre 2017.

Come scegliere un robot aspirapolvere
4.8 (96%) 5 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *