Home » Casa » Cucina » Come scegliere un frullatore

Come scegliere un frullatore

Come scegliere un frullatore
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

Il frullatore è un elettrodomestico ormai indispensabile in cucina, che frulla, trita, sminuzza e omogeneizza (se predisposto) qualsiasi alimento, per realizzare sempre delle ottime ricette.

Come scegliere

Per scegliere bene il modello di frullatore da acquistare, si devono considerare alcuni importanti fattori.

frullatoreDimensione

Questa deve essere sufficiente a soddisfare le tue esigenze, soprattutto se hai una famiglia numerosa, in cui la portata del bicchiere deve essere grande a sufficienza per realizzare la quantità giusta di zuppe, frullati, ecc. Da considerare è anche l’ingombro: se hai una cucina piccola ad esempio, dovrai optare per l’acquisto di un frullatore dalle dimensioni ridotte, viceversa con una grande cucina, si può prendere anche un frullatore più grande.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Tristar BL4431
14 x 10 x 27 cm
1.3 kg
17.95€ 8.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Philips HR2105/50
26.6 x 22 x 37.6 cm
1 kg
39.9€ 8.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Philips HR2195/00
21.6 x 38.6 x 29.6 cm
4.91 kg
109€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Duronic BL1200
17 x 17 x 42 cm
4.8 kg
76.95€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

La potenza

La potenza di un frullatore dovrebbe essere pari o superiore ai 500 watt per non rischiare di surriscaldare pericolosamente il motore, che potrebbe in qualche caso rallentare o bloccarsi, soprattutto se si usano dei cibi relativamente consistenti.

È importante anche considerare modelli di frullatore con più di una velocità, per permetterti di regolarlo autonomamente in base anche al tipo di piatto che desideri fare.

Materiale4203 065 50700

Il corpo della macchina è solitamente costituito in plastica antiurto e resistente al calore, mentre il contenitore può essere sia in plastica che in vetro. Nel caso tu abbia intenzione di usare il frullatore solo con cibi freddi, allora va bene il recipiente in plastica, mentre se lo userai con cibi caldi è da preferire il recipiente in vetro resistente al calore.

Le lame devono sempre essere in acciaio inox per svolgere bene il loro lavoro.

Come funziona

Il frullatore è composto dal corpo (il motore) con dei tasti di accensione, e da un bicchiere graduato trasparente in plastica o in vetro. All’interno del bicchiere sono presenti delle lame che sminuzzano, tritano e frullano, permettendo di fare anche omogeneizzati (se permesso da modello). Un coperchio con un tappo chiude il bicchiere per evitare schizzi durante la messa in funzione dell’elettrodomestico.

Tutti gli apparecchi hanno un sistema di sicurezza, la quale prevede che se il coperchio non è ben chiuso, il frullatore non parte.

Manutenzione e pulizia

Per mantenere in buono stato il frullatore è consigliato non utilizzare cibi eccessivamente duri, come ad esempio il ghiaccio (a parte che in qualche potente modello). Per la pulizia invece, va usato un panno umido per pulire il corpo della macchina mentre i componenti dovrebbero essere lavabili in lavastoviglie oppure se questa non si possiede o non è possibile, lavarli con acqua e detersivo per piatti.

euroPrezzo

Il prezzo dei frullatori va dai 40 euro ai 150 euro. Si consiglia di guardare marche conosciute per avere la certezza che le lame siano in acciaio inox, per le norme di sicurezza CE e per evitare guasti precoci dell’elettrodomestico.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori frullatori aggiornata a agosto 2017.
In alternativa puoi trovare tutte i frullatori in offerta aggiornate ogni giorno.

Come scegliere un frullatore
4.7 (93.33%) 3 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *