Home » Casa » Cucina » Come scegliere un estrattore di succo a freddo

Come scegliere un estrattore di succo a freddo

Come scegliere un estrattore di succo a freddo
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

L’estrattore di succo a freddo è un piccolo elettrodomestico oggi molto diffuso, che permette di estrarre a freddo il “succo vivo” o “slow juicer” dalla frutta e dalla verdura, mantenendo tutti gli enzimi ed i principi nutritivi presenti.

All’inizio gli estrattori erano tutti a 80 giri ma ora sono stati sorpassati dai 40 giri, i quali girando più lentamente estraggono maggiore succo, rendono di più, diminuisce l’ossidazione degli alimenti e non riscaldano, facendo si che i nutrienti presenti nella frutta e nella verdura non vadano persi. Inoltre alcuni estrattori non sono del tutto privi del bisfenolo o BPA (sostanza tossica), che però diventa tossico solo in caso di riscaldamento, per cui con un estrattore a 40 giri si può restare tranquilli.

L’estrattore di succo a freddo è l’unico sistema veramente pratico e alla portata di tutti per ottenere dei succhi in grado di farci assimilare il 100% degli elementi nutritivi naturalmente presenti nella frutta e nella verdura, portando dei benefici alla nostra salute.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
H.Koenig GSX12 Juicer
37.5 x 23.5 x 48.7 cm
4.8 kg
79.99€ 8.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Panasonic MJ-L500
17.6 x 18.5 x 43.2 cm
4 kg
147.61€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Hurom HE-RBE04
21.8 x 16 x 40.5 cm
6.01 kg
338.71€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Hurom HU-700
17.1 x 24.9 x 39.8 cm
6.2 kg
589€ 10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

come funziona un estrattore di succoCome funziona

Innanzitutto bisogna sapere che ci sono due tipi di estrattori: orizzontali e verticali. Questi ultimi sono molto più pratici, facili da usare, da pulire e costano meno. La frutta e la verdura va tagliata a pezzi e inserita nell’apposito foro in maniera controllata: i diversi pezzi vanno inseriti alternandoli tra loro, soprattutto se alcune verdure o frutti sono fibrosi.

La concleacoclea-essenzia

Questo strumento è quello che divide il succo dall’alimento, portando gli scarti da una parte e il succo da un’altra. Grazie a questo sistema e ai 40 giri dell’estrattore, il succo estratto sarà maggiore e risulterà quasi totalmente limpido (senza fibra) e con uno scarto inferiore.

largeManutenzione e pulizia

La pulizia dei nuovi modelli di estrattori di succo a freddo è semplicissima perchè sono solitamente composti da pochi pezzi che vanno lavati sotto l’acqua corrente senza l’uso di detersivi, possibilmente subito dopo aver preparato il succo. Il corpo della macchina invece può essere pulito con un panno umido.

Per aumentare la durata del prodotto e per non avere brutte sorprese, tagliare a pezzi piccoli la frutta e la verdura, togliere la buccia più dura e difficile da spremere (come kiwi, melone, mango, ecc…), alternare i pezzi in modo da non intasare la conclea con gli alimenti più fibrosi e non far funzionare l’apparecchio per più di 30 minuti continuativi o come indicato nel libretto di istruzioni.

Marche

In Italia il leader assoluto di mercato è la coreana Coway (con varie releases Juicepresso ed Essenzia), che detiene circa l’80% delle quote di mercato.  Presente in Italia da oltre 5 anni è la più organizzata e completa nel servizio di assistenza, la più affidabile per la qualità dimostrata sul campo e per la durata delle macchine.

Dal 2013 si sta organizzando sul mercato italiano anche l’altro big mondiale e sempre coreano, Hurom, con cui Coway ha sempre collaborato fino ad oggi, prima di imporsi sul mercato con Essenzia 40 giri.

Prezzoeuro

I prezzi degli estrattori di succo a freddo vanno dai 140 euro in su, fino ad arrivare anche a 1000 euro per i prodotti più tecnologici. Le marche nominate al paragrafo precedente hanno tutte un costo che parte dai 250 euro, perchè sono appunto di ottima qualità e durevoli nel tempo.

Curiosità

Il succo di frutta e verdura estratto è molto più digeribile di questi alimenti consumati crudi o cotti, perchè il processo di estrazione elimina la cellulosa e il succo così ottenuto, attraversa le pareti dello stomaco e viene assorbito in pochissimi minuti direttamente dal sistema sanguigno. I succhi vivi concentrano in un singolo bicchiere tutti i benefici contenuti anche in grosse quantità di frutta e verdura, migliorando la digestione, fornendo più nutrimento alle cellule e ripristinando salute e resistenza fisica.

Solitamente lestrattore di succhi a freddo è silenzioso, consuma poca energia elettrica ed estrae il succo in poco tempo, anche se il motore è lento. Provare per credere!

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori estrattori di succo aggiornata a giugno 2017.

Come scegliere un estrattore di succo a freddo
4.5 (90%) 4 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *