Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere un condizionatore portatile

Come scegliere un condizionatore portatile

Come scegliere un condizionatore portatile
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

Dato il grande successo abbiamo stilato per voi la lista dei migliori condizionatori portatili disponibili ad oggi.

Il condizionatore portatile è un’unità di raffreddamento/riscaldamento per la casa che non è appesa al muro ma che è solitamente facile da spostare da una stanza all’altra, installare e rimuovere.

climatizzatore-portatile-splitCome scegliere un condizionatore portatile

In commercio si trovano due tiopologie di condizionatore portatile: monoblocco e con split. Il primo è un’unica unità che presenta un tubo da collocare all’esterno, mentre il secondo è composto da due unità, ovvero lo split e il compressore, il quale va posizionato all’esterno. Le due unità sono collegate da un tubo che va collocato anch’esso all’esterno.

Il climatizzatore con split portatile è più potente di un climatizzatore monoblocco ed è quasi sempre dotato di pompa di calore, che ti permetterà di utilizzarlo anche in inverno.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
oneConcept Baltic Black
-
-
99.99€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Argoclima Relax
34 x 39.4 x 78 cm
27 kg
292.89€ 8.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Pinguino De'Longhi PAC AN97
75 x 44.9 x 39.5 cm
30 kg
461.9€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione
De'Longhi Pinguino PAC AN112 Silent
44.9 x 39.5 x 75 cm
30 kg
710.93€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione

La potenza

La potenza è un fattore importante da considerare: più è alta e maggiore sarà il raffreddamento degli ambienti più ampi o esposti al sole. Quando si legge la scheda tecnica di un condizionatore portatile, la potenza indicata è espressa in watt, ma anche nella sua capacità di raffreddare un ambiente, espresso in m³ (o m2).

Inverter o On/off

I più comuni condizionatori portatili hanno una tecnologia on/off che gli permette di spegnersi quando la temperatura raggiunta è quella desiderata. In questo modo però il consumo energetico non è da poco.

I condizionatori portatili con tecnologia inverter invece, raffreddano subito l’ambiente e poi calano la potenza per il mantenimento costante della temperatura, consumando anche il 30% in meno rispetto al climatizzatore on/off. I costi però sono nettamente superiori.

Consumo e classe energetica

La misura della potenza refrigerante oraria è espressa in BTU (1 watt corrisponde a 3412 BTU).classe-a-icona1 Di seguito ti riportiamo una tabella dei BTU per i m³ degli ambienti.

  • < 70 metri cubi: 6000-7000 BTU
  • 70-90 metri cubi: 9000-10.000 BTU
  • 90-120 metri cubi: 12.000-14.000 BTU
  • 120-180 metri cubi: 18.000-20.000 BTU

Per poter avere un risparmio sul consumo energetico, consigliamo di acquistare un condizionatore portatile che abbia almeno una classe energetica A.

Rumorosità

Naturalmente un condizionatore portatile deve avere un basso livello di rumorosità, per evitare che il rumore sia il meno fastidioso possibile durante il giorno e soprattutto alla notte. Il rumore viene “misurato” in decibel e un climatizzatore portatile è solito avere tra i 40 e i 50 decibel (Db). Ci sono però alcuni modelli molto silenziosi che possono addirittura avere 32-35 Db.

Come funziona

Il sistema monoblocco è il più diffuso perchè permette di spostare il blocco a piacimento in modo facile con delle rotelle. Lo svantaggio di questo apparecchio è quello di avere un tubocondizionatore portatile telo sigillante flessibile da posizionare fuori dalla finestra o dal balcone, che permette all’aria calda prodotta dal compressore integrato di uscire e far si che non riscaldi l’ambiente che sta raffreddando.

Ci sono diversi modi per poter mettere fuori il tubo e ognuno troverà per sè quello migliore. Alcune idee potrebbero essere queste:

  • accostare la finestra quel tanto che basta per farci passare il tubo (sconsigliato perchè entra l’aria calda dall’esterno);
  • creare un foro sulla finestra;
  • acquistare un telo sigillante con apposito foro per il tubo del condizionatore, che andrà a sigillare la finestra in modo che l’aria calda o fredda (nel caso di condizionatore con pompa di calore) non entri.
Il raffreddamento avviene mediante il convoglio di gas refrigeranti verso le serpentine, per cui è buona norma che questi gas siano ecologici, sicuri e non tossici, come ad esempio l’R134a, l’ R407C e R410A. Solitamente i condizionatori portatili sono dotati anche di deumidificatore, che rilascia circa 1 l di acqua all’ora.
Quest’acqua può essere eliminata attraverso il tubo che va all’esterno, oppure essere raccolta in una vaschetta apposita facente parte dell’apparecchio, che va svuotata ogni volta che si riempie altrimenti l’unità smetterà di funzionare.

Vantaggi dei condizionatori portatili

Tra i vantaggi dei condizionatori portatili spicca la trasportabilità, poichè sono facilmente trasportabili da una stanza all’altra, avendo sempre cura ovviamente di posizionare all’esterno il tubo per la fuoriuscita del calore.

Sono molto utili per i piccoli spazi perchè hanno una potenza relativamente bassa (da 6500 a 12000 BTU/h) e per questo consentono anche di ridurre gli sprechi di energia.

euroPrezzi

I prezzi dei modelli più economici sono piuttosto contenuti: si parte da 250 euro per un modello da 8000 BTU (non è un 8000 BTU di un condizionatore fisso), per arrivare a ben 1000 euro per i modelli più tecnologici.

Marche

La marca più diffusa di condizionatore portatile è il Pinguino della De’Longhi, ma ci sono altre buone marche come Olimpia Splendid, Zephir e Argo.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori condizionatori portatili aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere un condizionatore portatile
4.1 (81.54%) 26 votes
Commenti
  • 27 Mag 201611:55

    Salve, se non mi sbaglio, credo che i condizionatori ti tipo inverter siano solo un’esclusiva per i modelli di tipo fisso e non portatile. Tuttavia, non ne sono sicuro. Al momento in vari negozi online non ho trovato un condizionatore portatile con tecnologia inverter.

    Rispondi
  • 27 Mar 20173:47

    Buongiorno, sto cercando un climatizzatore portatile senza unità esterna, per un bilocale di circa 45 mq. Ho due camere, ne dovrei comprare uno per ogni camera? Deve essere ultra silenzioso, possibilmente inverter, modello tipo aria-aria e con vaschetta di recupero dell’a condensa, pensavo al modello tipo Pinguino PAC CN92 Silent. Dovrò fare i fori d’areazione al muro, qual è l’altezza consigliata? Grazie.

    Rispondi
    • 27 Mar 201710:08

      Buongiorno Gabriele,

      Per capire quanti climatizzatori portatili servono, bisognerebbe conoscere la conformazione del bilocale.

      Generalmente se le camere sono di modeste dimensioni e possibilmente comunicanti non dovrebbero esserci problemi ad utilizzare un singolo condizionatore portatile per rinfrescare entrambi gli ambienti. Anche nel caso acquistasse un condizionatore poco potente, potrebbbe bastare posizionarlo in maniera strategica. Esempio: nel corridoio che mette in comunicazione entrambe le camere.

      Sinceramente non abbiamo la fortuna di testare il Pinguino PAC CN92 ma, con 10000 Btu commerciali sembrerebbe un ottimo dispositivo in grado di soddisfare tutti i suoi requisiti. Infatti, almeno sulla carta, risulta essere uno dei più silenziosi che abbiamo visto con solo 47dB di emissioni sonore. Questo condizionatore è adatto per locali di metratura superiore al suo bilocale ma noi consigliamo sempre di acquistare un prodotto leggermente sovradimensionato in modo da garantire al condizionatore una maggiore vita.

      In alternativa le consigliamo di vedere i prodotti da noi recensiti e inseriti nella lista dei migliori qui o la lista delle offerte sempre aggiornate qui.
      La tecnologia inverter, come dice Cristiano, è (quasi) una preerogativa dei soli condizionatori fissi. Abbiamo avuto modo di provare un condizionatore portatile ad inverter ma era un prodotto in test e non ancora liberamente in vendita.

      Rispondi
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *