Home » Casa » Cucina » Come scegliere un bbq a gas

Come scegliere un bbq a gas

Come scegliere un bbq a gas
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 3 anni ago

La bella stagione si avvicina e la voglia di campeggio e barbecue si fanno sentire.

Merito anche dei film americani, i barbecue a gas sono divenuti popolari anche in Italia. Ma come scegliere un bbq a gas?

Barbecue Rettangolari vs Tondi

Uno dei principali fattori da prendere in considerazione quando si sta pensando di acquistare un barbecue è la sua forma e bbq carbonegrandezza. I barbecue tondi, tipici americani, permettono di avere una minore area di cottura perchè la griglia, essendo appunto di forma rotonda, non permette di sfruttare a pieno tutte le zone.

La forma rettangolare invece è decisamente più facile da gestire e generalmente, se lo strumento è di buona fattura, la zona di cottura può essere sfruttata nella sua interezza.

Da questo breve paragrafo si evince che la forma rettangolare sia ottimale. In effetti l’area di cottura ne guadagna ma i barbecue tondi sono generalmente di migliore fattura e il coperchio riesce ad essere più ermetico.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Blacktop 360 Party Grill
-
17.55 kg
9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Sochef Saporillo
46 x 125 x 103 cm
19.5 kg
127.36€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Campingaz Adelaide 3 Woody
128 x 60 x 90 cm
31 kg
185€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Campingaz 4 Series Classic L
160.3 x 64.2 x 110.6 cm
58 kg
402.2€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

Il numero di bruciatori

I bruciatori sono l’equivalente dei “fuochi” nelle cucine. Generalmente più bruciatori equivalgono a maggiore calore e possibilità di gestione della cottura, soprattutto se il grill è rettangolare. Devono comunque essere però di ottima qualità.

Se il barbecue è rettangolare, allora cercate un modello con almeno due bruciatori. Questo vi permetterà di creare due zone di calore durante la cottura:

  • una parte calda;
  • una parte tiepida per tenere “in calda” le pietanza quasi cotte.

Generalmente la potenza di un bbq a gas viene misurata in BTU: più alto è il valore e più facile sarà ottenere le fiamme dell’inferno durante la cottura.

La griglia e gli accessoriaccessori-barbecue

Molte case produttrici vendono i propri barbecue con degli accessori base e questo vi permetterà di fare praticamente tutto. Tuttavia, se la cosa vi prende, è probabile che vogliate cambiare griglia (magari prendendone una in ghisa) o aggiungere degli elementi di supporto o di diffusione del calore come le pietre laviche.

I modelli low-cost generalmente vengono venduti as-is, ovvero come-sono. Questo significa che, almeno che non abbiate un amico fabbro, vi sarà difficile “elaborare” il vostro barbecue per raggiungere un altro livello qualitativo.

I parafiamme

I bruciatori vengono generalmente “protetti” con delle lamine chiamate parafiamme o infrangi fiamme, che hanno lo scopo principale di evitare grosse fiammate quando durante la cottura, il grasso delle pietanze colerà verso il basso.

Inoltre, i parafiamme, essendo fatti di metallo sono dei buoni conduttori termici. Questo significa che vi aiuteranno a mantenere una certa omogeneità della temperatura a livello griglia, evitando di avere una zona bollente subito sopra i bruciatori e fredda nelle vicinanze.

Quando scegliete un barbecue rettangolare abbiate cura di verificare che i parafiamme siano orizzontali e non verticali per permettere al calore di essere radiato in maniera uniforme.

Il coperchio

Il coperchio gioca un ruolo fondamentale durante la cottura perchè vi permette di mantenere il calore all’interno della camera di cottura evitando che questo si disperda.

A coperchio chiuso, ammesso che questo sia di buona fattura, il barbecue si comporterà come un vero e proprio forno con il plus di un fascino decisamente diverso dal classico forno casalingo.

Lo scaldavivandescaldavivande bbq a gas

Alcuni barbecue danno in dotazione una griglietta rialzata che ha diversi utilizzi:

  1. mantiene le vivande calde;
  2. scalda quelle ancora fredde;
  3. aumenta la superficie utilizzabile.

La presenza, o la possibilità di aggiungere lo scaldavivande in un secondo momento, non è da sottovalutare. Se siete alle prime armi con la cottura sul barbecue vi capiterà di certo di cuocere diverse pietanze, con diversi tempi di cottura, simultaneamente.

fornelliIl fornellino separato

Nei modelli rettangolari va di moda la presenza di un fornellino a gas che risulta comodo per molti usi:

  • per la preparazione di salse d’accompagnamento;
  • per friggere fuori (evitando odori sgradevoli in casa);
  • per preparare dei soffritti;

Affumicazione

Alcuni modelli sono corredati da delle camere di combustione per delle chips di affumicazione.

Potendo affumicare potrete sbizzarrirvi nella preparazione di piatti aventi questa componente.

Se il barbecue che avete addocchiato non fornisce questa possibilità, non preoccupatevi perchè esistono delle scatolette apposite per affumicazione, compatibili con quasi tutti i modelli.

Il prezzoeuro

Il costo di un barbecue a gas varia dalle poche centinaia di euro alle migliaia.

Per scegliere un buon barbecue a gas potreste proprio cominciare dal definire una fascia di prezzo e verificare le specifiche dei prodotti presenti in quella fascia, utilizzando le informazioni presenti in questo articolo.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori barbecue a gas aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere un bbq a gas
5 (100%) 3 votes
Categories:
Casa · Come scegliere · Cucina
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *