Home » Casa » Cucina » Come scegliere un bbq a carbone

Come scegliere un bbq a carbone

Come scegliere un bbq a carbone
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

La bella stagione si avvicina e la voglia di campeggio e barbecue si fanno sentire.

Merito anche dei film americani i barbecue a carbone sono divenuti popolari anche in Italia. Ma come scegliere un bbq a carbonella?

Barbecue o grill?

La differenza tra barbecue e grill è molto sottile per noi italiani ma esiste una differenza implicita nel metodo di cottura. Infatti, se nel grill le nostre pietanze vengono cotte a fiamma viva bbq grill Cerca con Google(direttamente sopra le braci), nel barbecue la cottura avviene principalmente in modo indiretto con il coperchio chiuso (le braci da una parte e le pietanze dall’altra).

Se il vostro obiettivo è prendere uno strumento che vi permetta di fare delle costine in compagnia al sabato allora il grill è decisamente quello che fa per voi: fiamma viva, tutto a vista e decisamente un fascino ipnotico.

Invece, se il vostro obiettivo è quello di avvicinarvi alla cottura americana o cimentarvi in affumicazioni varie, allora il bbq è ciò che fa per voi.

Quello che è importante capire è che con un classico bbq tondo avrete la possibilità di fare entrambe le cose. Perciò, se non volete precludervi alcuna possibilità, indirizzatevi verso un Barbecue con coperchio tondo.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Weber Compact Kettle
58 x 66 x 96 cm
10 kg
147€ 9.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Weber One Touch Original
56.5 x 47 x 92 cm
9 kg
9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Tepro 1016 Toronto
78.4 x 54.6 x 36 cm
26 kg
107.9€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Tepro 1038 Wichita
63.5 x 115 x 116.5 cm
21.05 kg
96.5€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione
oneConcept GQ5-Beef Machine
100 x 95 x 55 cm
15 kg
8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

La superficie di cottura

Quando scegliete un barbecue è bene tenere presente la superficie di cottura che lo strumento vi da a disposizione. Generalmente, più grande è la superficie e più saranno le pietanze che potrete cucinare contemporaneamente. Vista dall’altro lato, però, più grande è la superficie e più carbone vi servirà per cucinare le vostre pietanze.

Nei barbecue a carbone americani (tondi) la superficie di cottura si misura utilizzando il diametro. Ne esistono di varie dimensioni ma quelle più standard sono:

  • 37cm;
  • 47cm;
  • 57cm;
  • e superiori (che non tratteremo perchè destinati ad uso “professionale”)

Supponendo di cucinare delle costine e salsicce (niente polenta), con un barbecue da 57cm ci fate tranquillamente da mangiare per 7-8 persone (dipende da quanto mangiano e da quanto siete bravi a tetris 🙂 ), con il 47cm 4-5 e con il 37cm 2-3.

Se siete alle prime armi e non volete spendere dei capitali, vi consiglierei di indirizzarvi verso la misura intermedia dei 47cm. Questa misura è il giusto  compromesso tra “carburante” necessario e numero di persone.

La griglia e gli accessori

Molte case produttrici vendono i propri barbecue con una griglia in alluminio standard che vi darà comunque la possibilità di fare tutto. Tuttavia, se la cosa vi prende, è probabile che vogliate cambiare griglia (magari prendendone una in ghisa che permette una conduzione termica grigliaminore ma una staticita maggiore) o aggiungere degli elementi di supporto.

I modelli low-cost generalmente vengono venduti as-is, ovvero come-sono. Questo significa che, almeno che non abbiate un amico fabbro, vi sarà difficile “elaborare” il vostro barbecue per raggiungere un altro livello qualitativo.

Per questo motivo il nostro consiglio è quello di indirizzarvi verso una marca di barbecue conosciuta come Weber o OutdoorChef.

Alcune griglie in alluminio possiedono delle alette ai lati che vi permetteranno di alzare solamente una porzione della griglia per “sistemare” le braci o aggiungerne altre. Questa cosa è di una comodità immane soprattutto se siete alle primissime armi.

Alcuni produttori inseriscono anche un termometro nel coperchio che vi permetterà di tenere d’occhio la camera di cottura con una semplice occhiata.

weberIl coperchio

Il coperchio gioca un ruolo fondamentale durante la cottura perchè vi permette di mantenere il calore all’interno della camera di cottura evitando che questo si disperda.

A coperchio chiuso, ammesso che questo sia di buona fattura, il barbecue si comporterà come un vero e proprio forno con il plus di un gusto decisamente più rustico del classico forno casalingo.

I barbecue Weber sono generalmente provvisti di un coperchio pesante e solido garantito 10 anni che difficilmente si “scrosterà” o si deteriorerà.

Le prese d’aria

Per un barbecue a carbone è necessario che ci siano dei fori alla base del bbq e sul coperchio. Qualsiasi sia il modello assicuratevi che il metodo di chiusura di questi fori sia “solido” e non un laminato in alluminio che si piega facilmente.

I barbecue di marca weber hanno una placca in alluminio decisamente spessa che una volta posizionata permette una chiusura quasi ermetica dei fori. Potrebbe sembrare una piccolezza ma in alcuni casi avrete bisogno di maneggiare le aperture in maniera millimetrica per innalzare/abbassare il flusso d’aria con un conseguente aumento/diminuzione della temperatura.

Il raccogli cenerecenere

A differenza dei modelli a gas il carbone, una volta esaurito, produce della cenere che cade nella base del barbecue dove viene raccolta in un contenitore. E’ importante che alla cenere sia concesso di uscire dalla camera di combustione per evitare che questa “soffochi” il carbone.

Qui sotto vi proponiamo una tabella comparativa delle tre tipologie di raccogli cenere corredate da tre immagini raffiguranti i tre sistemi.

Interno Esterno a piatto Esterno a cisterna
Praticità pulizia
Disturbi nella temperatura
Sicurezza
Capacità (cenere contenuta)

Il prezzo

Il costo di un barbecue a carbone varia dalle poche centinaia di euro alle migliaia.

Per scegliere un buon barbecue a carbone potreste proprio cominciare dal definire una fascia di prezzo e verificare le specifiche dei prodotti presenti in quella fascia utilizzando le informazioni presenti in questo articolo.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori barbecue a carbonella aggiornata a giugno 2017.

Come scegliere un bbq a carbone
4.8 (95%) 4 votes
Categories:
Casa · Come scegliere · Cucina
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *