Home » Casa » Come scegliere uno spremiagrumi elettrico

Come scegliere uno spremiagrumi elettrico

Come scegliere uno spremiagrumi elettrico
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 12 mesi ago

Per godersi una buona spremuta in ogni stagione dell’anno occorre innanzitutto procurarsi frutta di qualità e, d’altro canto, è importante avere a propria disposizione uno spremiagrumi elettrico, certamente più efficace e rapido rispetto a quello tradizionale.

Fatta questa premessa, tentiamo di approfondire meglio le caratteristiche legate a questa specifica tipologia di prodotto, nel tentativo di comprendere su quali aspetti bisognerebbe soffermarsi di più in fase d’acquisto.

Quali fattori bisogna considerare nella scelta di uno spremiagrumi elettrico?

In questo determinato caso, la decisione dipenderà molto dalle abitudini di ciascuno e dalle modalità di utilizzo di questo comodo elettrodomestico.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Bosch MCP3000
17.8 x 22 x 20 cm
0.85 kg
13€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Braun CJ3000 Tribute Collection
16 x 15 x 16 cm
0.7 kg
25€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Kenwood JE290
16 x 21.2 x 21.9 cm
0.96 kg
27.99€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione
Russell Hobbs Classics
27.6 x 17.4 x 16.8 cm
1.2 kg
25€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
G3 Ferrari G20013
17 x 17 x 29 cm
1.75 kg
36.9€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
Philips HR2752/90
26.4 x 26.4 x 28.5 cm
2 kg
54.99€ 9.8 / 10 Vedi Offerta Recensione

Potenza

Il principale elemento su cui bisognerebbe concentrarsi nel caso di uno spremiagrumi elettrico è proprio la potenza dell’apparecchio. In linea di massima, una potenza di circa 60W è sufficiente per avere con sé un prodotto che spremerà a dovere gli agrumi (pertanto, sconsigliamo i modelli caratterizzati da valori inferiori a quelli indicati, come 20W, che richiederebbero maggiori accortezze per un utilizzo ottimale e, soprattutto, per risultati soddisfacenti).

Il punto è uno: chi orienta il proprio acquisto verso la versione elettrica lo fa per evitare la fatica richiesta dalla variante manuale o, comunque sia, lo sceglie chi ha problemi ai polsi oppure non possiede la forza necessaria per mettere in funzione uno spremiagrumi tradizionale (come può avvenire nel caso di una persona anziana che, proprio grazie alle unità elettriche, sopperisce a tale mancanza).

Capienza del cestello

Il tutto è chiaramente correlato al numero di persone che, successivamente, godranno della spremuta nello stesso momento. Qualora considerassimo una famiglia, è ovvio che sarebbe il caso di orientarsi verso alternative che mettono a disposizione del consumatore un cestello più capiente, in maniera tale da agire su una maggiore quantità di frutta in contemporanea, eliminando inutili attese.

Come scegliere uno spremiagrumi elettrico (2)Capacità di filtraggio

I gusti variano in base all’individuo: c’è chi preferisce che il tutto fili via “liscio come l’olio” e di conseguenza, si renderà necessario accertarsi che ci sia la presenta di filtri molto più efficaci, in grado di trattenere ogni tipo di residuo.

Al contrario, c’è chi non disdegna la presenza di qualche microgranello di frutta all’interno del succo e, in questo caso, il tipo di filtro da applicare potrebbe essere considerato anche un fattore di secondaria importanza.

Rumorosità

Pensando specialmente a coloro i quali, la mattina, hanno l’abitudine di prepararsi una spremuta e condividono l’appartamento con altre persone, sarebbe il caso di valutare anche il livello di rumorosità dello spremiagrumi elettrico, assicurandosi che quest’ultimo risulti alquanto silenzioso o, se non altro, non rumoroso al punto da provocare un fastidio uditivo per gli altri.

Generalmente, i modelli più “discreti” sono dotati di particolari accorgimenti tecnici, come specifiche guarnizioni volte ad attutire quanto più possibile il suono generato quando l’apparecchio è in funzione.

euroQuanto costa uno spremiagrumi elettrico

I prezzi di uno spremiagrumi elettrico variano in maniera piuttosto contenuta, sulla base dei diversi punti che abbiamo elencato poco fa. Solitamente, si va da un minimo di 10 euro per i modelli più essenziali, fino ad arrivare a somme vicine alle 70 euro.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori spremiagrumi aggiornata a ottobre 2017.

Come scegliere uno spremiagrumi elettrico
5 (100%) 4 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *