Home » Cura della persona » Come scegliere un massaggiatore ad infrarossi

Come scegliere un massaggiatore ad infrarossi

Come scegliere un massaggiatore ad infrarossi
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 5 mesi ago

Prodotti come il massaggiatore ad infrarossi hanno acquisito sempre più importanza sul mercato, incidendo parecchio in contesti relativi alla cura del corpo ed all’estetica.

Un successo del genere è stato possibile specialmente grazie all’evoluzione tecnologica, che ha permesso di sviluppare tali strumenti in maniera tale da renderli semplici da utilizzare e soprattutto estremamente efficaci durante le diverse applicazioni.

Simili apparecchi risultano particolarmente indicati per restituire tonicità muscolare interagendo con le aree adipose del corpo: tutto questo avviene sfruttando l’azione delle testine vibranti e del calore sprigionato durante la fase di funzionamento, così da ridurre la percezione di fastidi e dolori.

Sfruttando questo dispositivo in maniera costante e quotidiana (anche 15 minuti al giorno sono sufficienti), sarà possibile riscontrare notevoli benefici già dopo i primi due mesi.

Cosa considerare nella scelta di un massaggiatore ad infrarossi

Proviamo adesso a capire quali sono i fattori e le discriminanti da prendere in esame nel momento stesso in cui ci si trovasse a dover scegliere tra le diverse alternative messe a disposizione del consumatore.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Beper 40.942
15.5 x 10 x 42 cm
-
28.5€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione
Beurer MG 40
8.8 x 39 x 8.5 cm
0.65 kg
41€ 8.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Ardes Medicura M240
21.5 x 14 x 31 cm
1.03 kg
46.98€ 9.0 / 10 Vedi Offerta Recensione

Vibrazione ed infrarossi

Ci troviamo di fronte ad un particolare dispositivo dotato innanzitutto di una o più testine vibranti, le quali vanno ad interagire con più zone del proprio corpo dando vita ad un’azione rilassante e al tempo stesso puntando a diminuire quanto più possibile l’accumulo di adipe nelle parti in cui tale fenomeno avviene con maggiore frequenza, come i fianchi, i glutei e le gambe.

In genere, al crescere del numero di testine aumenta anche l’accuratezza del massaggio.

La particolarità dei massaggiatori ad infrarossi è che, rispetto ai modelli elettrici con soltanto le testine vibranti, integrano l’emissione di una luce assolutamente invisibile per l’occhio umano che, a tal riguardo, viene percepita dal corpo sotto forma di calore.

Lo scopo di un simile espediente è quello di contribuire in misura più decisa al naturale rilassamento dei muscoli in riferimento ai quali si andrà ad agire. Bisogna poi tener presente che la tecnologia utilizzata per gli infrarossi incide notevolmente sul prezzo finale.

come-scegliere-un-massaggiatore-ad-infrarossi-2Materiali

In virtù del fatto che le testine del massaggiatore entrano a diretto contatto con la pelle dell’individuo, è fondamentale che queste vengano realizzate utilizzando materiali anallergici. Al tempo stesso, è importante che il movimento generato dalle vibrazioni non vada a provocare irritazioni di alcun genere che, di fatto, porterebbero a sconsigliare ulteriori applicazioni.

La maggior parte delle unità viene realizzata prendendo in considerazione una specifica tipologia di plastica nota come Abs (Acrilonitrile butadiene stirene). Di solito, ad una crescente robustezza della scocca corrisponde un prezzo di vendita più elevato.

Portabilità

In linea di massima, i consumatori tendono a preferire le unità più compatte e facili di trasportare: ci sono alternative a filo, che però obbligano la vicinanza ad una presa di corrente, ed a batteria, che garantiscono una completa libertà di movimento.

euroQuanto costa un massaggiatore ad infrarossi?

Il prezzo di vendita di questo prodotto parte da 25€ per le versioni più basilari e, nel caso delle varianti più avanzate, supera spesso anche i 150€.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori massaggiatori a infrarossi aggiornata a maggio 2017.

Come scegliere un massaggiatore ad infrarossi
4.67 (93.33%) 9 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *