Home » Casa » Cucina » Macchine da caffè » Come scegliere la caffettiera elettrica con timer

Come scegliere la caffettiera elettrica con timer

Come scegliere la caffettiera elettrica con timer
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 3 anni ago

La caffettiera elettrica programmabile con timer è consigliata a tutto coloro che desiderano avere la comodità di una macchina da caffè, mantenendo la tradizionalità della “vecchia” moka, oltre al vantaggio di poterla portare ovunque in casa e in viaggio.

Ci sono diverse tipologie di caffettiere elettriche, quasi tutte dotate di timer, in modo da poterle programmare alla sera per la mattina e così svegliarti con un buon profumo di caffè. A volte sono anche dotate di una funzione per mantenerlo caldo, in modo da permetterti la domenica, di restare a letto ancora un pò, anche se il caffè è già pronto.

Ecco allora le principali caratteristiche per capire quale caffettiera elettrica acquistare.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Bialetti 1132C
-
0.8 kg
9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
De’Longhi Alicia Plus
19.4 x 12.7 x 21.9 cm
0.9 kg
64.98€ 9.2 / 10 Vedi Offerta Recensione
Ariete I358A
13.5 x 18 x 25.5 cm
0.9 kg
31.99€ 8.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Bialetti Elettrika Moka
10 x 13 x 18 cm
0.7 kg
39.47€ 8.6 / 10 Vedi Offerta Recensione

mokaCome scegliere

Sul mercato si trovano principalmente due modelli di caffettiere elettriche: un modello leggero e compatto con caldaia attaccata alla base, per chi soprattutto ha la necessità di portarla in viaggio e vuole gustarsi il buon caffè italiano anche all’estero. L’altro modello è con caldaia staccabile dalla base, molto comoda da usare, da tenere in casa o in ufficio.

Scelto quale di questi due modelli si preferisce, si passa alla scelta della misura della caldaia, che determina la quantità di tazzine da preparare.

Come funzionacomponenti moka elettrica

Come la moka originale, anche la caffettiera elettrica è formata da una caldaia in metallo in cui va messa l’acqua, da un filtro bucherellato per mettere la polvere di caffè, o come consentito da alcuni modelli, l’orzo, e da un recipiente in plastica o in metallo che si avvita alla caldaia, in cui esce il caffè.

In queste caffettiere la caldaia va posizionata alla base, che solitamente presenta un display digitale e il pulsante di accensione. Nei modelli più evoluti però, possiede anche il pulsante del timer e della sveglia, in modo da poter impostare l’ora di accensione desiderata.

Molti modelli inoltre, permettono di impostare la cosiddetta funzione “Keep Warm”, che mantiene il caffè in caldo per circa 30 minuti dopo la preparazione. Il consumo energetico non supera i 400 W.

Manutenzione e pulizia

La caffettiera elettrica “da viaggio richiede più attenzione di quella “da casa” poichè, essendo la caldaia non staccabile dalla base, bisogna per prima cosa togliere la spina per pulirla e poi fare attenzione a non bagnare i cavi elettrici. Per entrambe va considerata la pulizia di una normale moka e quindi togliere il caffè rimasto nel filtro, passare tutti i componenti sotto l’acqua corrente e lasciare che si asciughino prima di riutilizzarla.

Vantaggi

Uno dei vantaggi della caffettiera elettrica è che rispetto a una normale moka, il caffè non rischierà di bruciare e di essere ad elevate temperature. Inoltre con molti modelli, si ha l’opportunità di programmare il timer per l’accensione automatica e far mantenere il caffè caldo appena preparato.

La caffettiera si può inoltre spostare da una stanza all’altra per poter prendere il caffè in totale comodità.

Svantaggi

Il caffè non è buono come quello prodotto da una macchina per il caffè a capsule o automatica, ma è comunque corposo, profumato e con una buona crema in superficie.

euroPrezzo

Il prezzo di una caffettiera elettrica va dai 40 ai 90 euro. Sul mercato, uno dei modelli più apprezzati dagli acquirenti, è quello dell’azienda De Longhi, che costa circa 80 euro.

Ariete propone una caffettiera del costo di circa 90 euro che dà la possibilità di preparare il caffè d’orzo, mentre al prezzo di 40 euro troviamo la Bialetti, che presenta una caffettiera da viaggio.

La Beper propone invece un modello a poco più di 40 euro.

Non sai quali sono le migliori?
➤ Vedi la nostra classifica delle migliori caffettiere elettriche con timer aggiornata a novembre 2017.

Come scegliere la caffettiera elettrica con timer
4.8 (96%) 5 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *