Home » Casa » Elettrodomestici » Come scegliere il deumidificatore

Come scegliere il deumidificatore

Come scegliere il deumidificatore
  • Staff Angolo degli Acquisti
  • 2 anni ago

Il deumidificatore è un elettrodomestico che in molte case è indispensabile avere.

L’umidità nell’aria ha il potere di creare quella fastidiosa muffa che impregna i muri, ma anche mobili, indumenti e accessori, dandogli quell’odore sgradevole caratteristico che ci infastidisce.

La causa deriva soprattutto da una cattiva coibentazione della casa e infatti la muffa è presente soprattutto nelle case muffavecchie. Un’altra causa è l’eccessiva umidità presente in un determinato paese, oppure quando si cucinano dei cibi al vapore.

Dobbiamo prestare quindi attenzione a questi fattori e acquistare un buon deumidificatore che permetta di evitare la formazione di muffa e il proliferare di batteri.

In questa guida su come scegliere il deumidificatore, potrai leggere le caratteristiche che deve avere un buon prodotto, oltre ad ulteriori consigli e piccoli suggerimenti per mantenerlo in buono stato.

ProdottoDimensioni Prezzo Voto Azioni
Trotec TTK 90 E
-
-
209.95€ 9.4 / 10 Vedi Offerta Recensione
Trotec TTK 75 S
35 x 58.5 x 30 cm
13 kg
169.95€ 8.8 / 10 Vedi Offerta Recensione
De'Longhi DNC 65
28.9 x 17 x 47 cm
6.5 kg
229.99€ 10.0 / 10 Vedi Offerta Recensione
De'Longhi DDS20
34.6 x 27.8 x 48.8 cm
15 kg
249.99€ 9.8 / 10 Vedi Offerta Recensione

Come scegliere

Per scegliere un buon deumidificatore è necessario valutare alcune caratteristiche come la praticità, la capacità e altro ancora. La scelta finale però starà a te, in base alle tue esigenze e al tuo budget.

Prima di procedere, dobbiamo distinguere i deumidificatori in due tipologie: condizionatori e deumidificatori portatili. I primi sono condizionatori con funzione di deumidificazione, adatti per togliere l’umidità rinfrescando gli ambienti.

I secondi invece tolgono soltanto l’umidità e si può sentire a malapena la differenza di temperatura nell’aria. Si possono spostare da una stanza all’altra dove c’è più necessità.

In questa pagina parliamo del deumidificatore portatile, analizzandone le caratteristiche principali che ti permetteranno di scegliere il migliore modello.

maniglia deumidificatorePraticità

Considerando che un deumidificatore dovrà essere spostato da una stanza all’altra, valutare il suo peso che non dovrebbe essere superiore ai 15 kg.

La maniglia retrattile è meglio che sia disposta nella parte alta e valutare che siano presenti quatto rotelle resistenti alla base. Inoltre se non hai molto spazio in casa, assicurati che il modello che hai scelto non sia troppo grande.

Volume della casa e Umidità

Se la tua casa è piccola e senza muffa, ma vuoi comunque un deumidificatore per abbassare l’umidità nell’aria soprattutto in cucina, allora ti basterà un modello con capacità, potenza e budget ridotti.

Se invece il tuo principale problema è la muffa o la tua casa è spaziosa, allora dovrai acquistare un modello che sia potente e con una grande capacità e potenza. Nella scheda tecnica dei singoli modelli, troverai il valore della metratura che corrisponde alla portata dell’aria (es. per stanze fino a 45 m³, una portata d’aria di 100 m³/h).

Capacità e Serbatoio

La capacità del deumidificatore è un fattore rilevante perchè più è alta, migliore è la resa della quantità di umidità asportata serbatoio deumidificatorenegli ambienti in breve tempo. Se invece si vuole procedere più lentamente per un minor consumo energetico, alcuni modelli hanno l’opzione Energy Saving, per deumidificare ad una potenza più bassa.

Il deumidificatore raccoglie l’acqua all’interno di un serbatoio, ovvero una vaschetta (meglio se trasparente) posta solitamente nella parte inferiore dell’apparecchio. Capisci bene quindi che maggiore è la capacità del serbatoio, minore sarà il tempo che dovrai spendere per svuotarlo.

L’alternativa al serbatoio è rappresentata da un tubicino lungo 2 metri da posizionare all’interno di un recipiente (es. vasca da bagno o lavandino) che fa fuoriuscire l’acqua raccolta, in modo continuo.

Timer

La presenza di un timer è sicuramente da valutare. I timer consentono maggiore comodità perchè danno la possibilità di impostare il deumidificatore ad orari precisi, in modo che si accenda e si spenga automaticamente, anche se non sei in casa.

Altre opzioni

Alcuni modelli di deumidificatori portatili hanno un sistema antigelo che fa resistere l’apparecchio anche alle temperature più basse.

decibelFai attenzione ai Decibel (Db) riportati nelle schede tecniche: più è alto il numero di Db, maggiore è la rumorosità. Tieni presente che il rumore continuo tollerato dalle nostre orecchie è di 80 decibel.

Quindi controlla che il modello che ti interessa non abbia più di 45 Db, altrimenti potrebbe risultare fastidioso.

I deumidificatori svolgono la propria funzione grazie al gas refrigerante ecologico R134a, che tutela l’ambiente e la nostra salute non emettendo gas tossici nell’aria. Per sicurezza controlla che questo gas refrigerante sia presente prima di fare l’acquisto.

Pulizia e Manutenzione

Il deumidificatore portatile è dotato di una vaschetta per la raccolta dell’acqua di condensa, che va svuotato di tanto in tanto, soprattutto se l’utilizzo è molto frequente. È possibile lavarlo con dei detergenti non abrasivi e disinfettarlo ogni tanto con dei disinfettanti a base alcolica o dell’alcol.

L’acqua che si forma può essere utilizzata per il ferro da stiro, se questo però è provvisto di sistema anticalcare.

filtri deumidificatoreI deumidificatori devono essere inoltre dotati di filtri dell’aria estraibili, in modo che si possano tranquillamente lavare sotto l’acqua corrente (e dopo asciugati) o passarci sopra l’aspirapolvere.

La pulizia dei filtri deve essere fatta periodicamente per evitare che la polvere accumulata non si disperda nella casa.

Un ultimo consiglio è quello di pulire l’esterno dell’apparecchio soltanto con un panno cattura-polvere e nei periodi di inutilizzo, coprirlo con un telo plastificato.

Prezzo

Il prezzo dei deumidificatori portatili va dagli 80 ai 1000 euro. Al prezzo più contenuto puoi trovare un prodotto che ha unaeuro portata d’aria limitata e quindi è perfetto per i piccoli ambienti.

Andando su con il prezzo invece, il deumidificatore è più potente e con una gamma di opzioni più ampia.

Non sai quali sono i migliori?
➤ Vedi la nostra classifica dei migliori deumidificatori portatili aggiornata a agosto 2017.

Come scegliere il deumidificatore
4.8 (95%) 4 votes
Fai una domanda o lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *